Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   Magazine del 08/01/2020
Leisure

La fine del marketing?
Un libro rivolto a chiunque abbia la voglia, o la necessità, di aggiornarsi, formarsi e? fermarsi. Perché tutti noi, esperti di marketing o meno, dobbiamo essere clienti, e consumatori, consapevoli del mondo che cambia

Tra le vittime illustri della rivoluzione del digitale e dell'affermazione conseguente delle imprese piattaforma v'è anche il marketing come siamo stati abituati per decenni a conoscerlo? La domanda sorge spontanea leggendo l'ultimo lavoro di Alberto Maestri, "Platform brand. Ripensare l'esperienza di marketing nell'economia digitale", appena pubblicato da FrancoAngeli.
Il testo, per espressa ammissione dell'autore, non fornisce consigli utili su come gestire gli effetti della piattaforma sulla comunicazione di marca. Aiuta esperti e non, a fronteggiare le implicazioni che algoritmi, competenze, applicazioni portano nel comunicare il brand.
Una rivoluzione, lo abbiamo iniziato a capire, che mette tutti contemporaneamente nella invidiabile condizione di dettare la linea su quello che la marca vuole e deve comunicare.
Insomma, una Comune del brand, dove tutti sono legittimati a dire la loro e a caratterizzare l'universo valoriale che questa vuole comunicare. Ma con un protagonista in più: gli algoritmi, capaci di governare miliardi di informazioni e dati, profilando opinioni, gusti, preferenze. Insomma, un consulente virtuale che siede nel posto più importante nella sala riunioni in cui si prendono le decisioni.
Il cambiamento è radicale, non c'è che dire. Impatta anche sulla struttura del lavoro e sul concetto stesso di marca.
In questo contesto cambia il marketing? Certo, ed abbraccia dimensioni nuove, costruite sull'esperienza, l'universo di valori, la narrazione e la presa di posizione. Conseguentemente anche le professioni che possono concorrere a questa attività debbono avere competenze, sensibilità, capacità di lettura e narrazione tutte nuove.
Una sfida nella sfida. Certi che non sia l'ultima ne la più complessa da affrontare.

Titolo: Platform Brand. Ripensare l'esperienza di marketing nell'economia digitale

Autore: Alberto Maestri
Contributi: Alessandro Giaume, Mauro Lupi, Italo Marconi, Giuseppe Mayer, Rossella Munafò, Joseph Sassoon
Editore: FrancoAngeli
Pagine: 129


@federicounnia - Consulente in comunicazione
@Aures Strategie e politiche di comunicazione
@Aures Facebook



Leisure

numero di 08/01/2020
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Sfoglia il prossimo articolo -->

*/ ?>