Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 30/10/2019
Sport Business

L'accordo con tre startup porta l'innovazione nella Uefa
WSC Sports, Formalytics e LiveLike sono state selezionate a seguito della conclusione del recente StartUp Challenge, lanciato dall'Innovation Hub dell'ente

Anche il calcio europeo ha un suo lato tecnologico che va ben oltre la Goal line technology o la VAR. L'Uefa ha infatti siglato partnership con tre startup di tecnologia e media e ha lanciato la propria piattaforma Open Innovation.
Le startup - WSC Sports, Formalytics e LiveLike - sono state selezionate a seguito della conclusione del recente StartUp Challenge, lanciato dall'Innovation Hub dell'organo di governo.
L'Innovation Hub è stato lanciato lo scorso anno e la piattaforma Open Innovation offre alle startup l'opportunità di sottoporre le applicazioni online che vengono poi prese in considerazione dalla Uefa prima che le aziende possano avere il via libera per aderire al programma di accelerazione dell'ente.
Per evitare speculazioni di sorta, un portavoce dell'Uefa ha confermato che l'organismo "non acquisisce alcuna quota o non fa alcun investimento in queste startup".
Ma vediamo chi sono queste startup.
WSC Sports crea e distribuisce pacchetti automatizzati di highlights per piattaforme digitali utilizzando l'intelligenza artificiale.
Formalytics ha prodotto un'applicazione che consente ai giocatori di tutte le abilità ed età di monitorare e migliorare le proprie abilità calcistiche.
LiveLike offre ai fan una piattaforma per aumentare il coinvolgimento nelle partite di calcio.
All'inizio di questo mese, WSC Sports ha raggiunto un accordo con la Professional Football League giapponese per generare clip salienti del J.League del Paese. La società con sede in Israele, che afferma di aver raddoppiato la sua base di clienti e le entrate di anno in anno negli ultimi tre anni, ha annunciato di aver raccolto 20,5 milioni di euro in Serie C funding in agosto.
Come punto di partenza, WSC Sports sta creando highlights della Uefa Champions League e Europa League che personalizzati per mercati specifici.
Durante la sua fase pilota con Uefa prima di firmare un contratto a tempo indeterminato, Formalytics ha mostrato la sua tecnologia al festival della Champions League a Madrid, con leggende del calcio che hanno provato l'app di rigore MyKicks.
LiveLike è anche su una traiettoria ascendente e il mese scorso la società di realtà virtuale degli Stati Uniti si è collegata al fornitore di tecnologia Deltatre per creare una soluzione congiunta per i clienti dello sport e dell'intrattenimento.

"Questa è la prima volta che abbiamo dato alle startup la possibilità di integrarsi in Uefa e aiutare la nostra organizzazione a esplorare nuovi entusiasmanti percorsi", ha dichiarato Andrea Traverso, Direttore della Sostenibilità Finanziaria e della Ricerca presso la UEFA (nella foto).
"Siamo lieti di avere l'opportunità di firmare tre startup, con potenzialmente più aziende da seguire in futuro. In Uefa, dobbiamo creare piattaforme per l'innovazione, la ricerca e lo sviluppo, oltre a supportare l'uso delle moderne tecnologie e l'uso dei dati al fine di migliorare il nostro modello di lavoro e di business, e creare un migliore coinvolgimento con i nostri fan".



Sport Business

numero di 30/10/2019
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Sfoglia il prossimo articolo -->

*/ ?>