Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 08/05/2019
Digital Business

Assistenza con approccio cloud e massima attenzione alla sicurezza
Post (Teamviewer): soluzioni che permettano la gestione remato preservando i dati

"Sviluppiamo da sempre software per le aziende e sappiamo quanto la sicurezza e la privacy siano fondamentali per il loro business" è l'esordio di Alexander Post, Direttore della produzione di TeamViewer ed effivamente così.
L'azienda è conosciuta per aver realizzato, in questi anni, una soluzione per la gestione in remoto dei computer e dei dispositivi, ma in questa fase della trasformazione digitale sta ampliando il portafoglio dei prodotti puntando a soluzioni più elestiche e a servizi basati sul cloud.
"Abbiamo deciso di rivolgerci a una serie di aziende che ci chiedevano costantemente di avere a disposizione dei sistemi di accesso semplice ai dispositivi e che potesse adattarsi sia ai device tradizionali che ai server o all'internet of things", ha dichiarato Post. "Per questo motivo abbiamo dovuto muoverci verso una direzione precisa che è quella della sicurezza dei dati che vengono passati sulla rete, e per realizzare tutto questo abbiamo optato per una data encryption totale dei dati. Questo vale per tutte le piattaforme. Inoltre, la seconda richiesta che i nostri clienti chiedevano con insistenza era la possibilità di avere strumenti di autenticazione molto avanzati, ma flessibili. Per questo abbiamo messo a disposizione uno strumento di single sign-on che accelera il processo di registrazione ai servizi ma al tempo stesso garantisce un controllo centralizzato maggiore".
Passi in avanti che hanno richiesto la creazione di soluzioni completamente nuove. "Non siamo partiti da codice sorgente precedente - ha aggiunto Post - ma abbiamo scritto i prodotti da zero, puntando con decisione sul cloud e sulla possibilità di vendere i servizi a consumo, in un'ottica di Software as a Service. La connessione in remoto ai dispositivi è una necessità crescente, considerando i tanti prodotti dell'internet delle cose, ma l'esigenza è anche di avere a disposizione degli strumenti scalabili, che possano crescre con la crescita del business e quindi dei dispositivi. Ai concetti di anydevice e anywhere si è aggiunto quello di anytime e ora la massima sicurezza, dettata anche dalle nuove regole sulla protezione dei dati del GDPR. É possibile, attraverso i nostri strumenti, registrare ogni singola sessione di lavoro, potendo quindi ricostruire quanto è accaduto nel caso in cui ci sia una specifica necessità, e questa funzione è stata molto apprezzata dagli amministratori di sistema".

Remote Support: un'esigenza del mercato

Entriamo in un altro ambito. Sempre più aziende necessitano di avere un supporto per i dispositivi in tempo reale, ma troppo spesso ci si scontra con la disponibilità del personale, gli spostamenti, l'accesso ai dispositivi. Per questo, TeamViewer ha approntato una nuova soluzione. "Il supporto remoto è determinante per un'azienda moderna", ha dichiarato Post. "La nostra soluzione permette di collegarsi rapidamente ai dispositivi e di prenderne, se necessario, il controllo. Gli amministratori di sistema possono concentrarsi sui lavori a valore aggiunto e il personale di assistenza è in grado di gestire i problemi, ma anche le installazioni delle nuove versioni dei programmi. É un cambio di paradigma, ma anche un sistema per muovere del competenze rapidamente dal centro delle aziende verso la periferia, chi lavora sul campo, avendo a disposizione i programmi e i dati migliori e la certezza di poterli usare perché, in caso di problema, c'è qualcuno in grado di risolvere il tutto direttamente sul dispositivo".

Le nuove frontiere dell'augmented reality e della manutenzione

L'utilizzo di sistemi di controllo dei dispositivi è certamente importante, ma sta nascendo un mercato del tutto nuovo, quello della manutenzione attraverso strumenti di realtà aumentata. "Abbiamo visto che c'è un'esigenza specifica che interessa un'ampia fetta di mercato: la manutenzione con sussidi avanzati", ha aggiunto Post. "Si tratta di poter offrire sui visori dei tecnici delle informazioni e che queste siano assolutamente aggiornate, ma non bastava, perché spesso è richiesto un aiuto da parte di un esperto e quindi abbiamo integrato queste opportunità in un prodotto nuovo, Tensor. L'incubo delle aziende moderne è il downtown, tempo in cui non possono operare. Le nostre soluzioni, da sempre, vanno nella direzione di abbattere questi tempi e questo ci sembrava un passaggio logico. Il tutto avviene, come nostro costume, con la semplicità e ci adattiamo agli strumenti a disposizione degli utenti, come può essere un semplice smartphone".


Il mercato italiano

"Per quanto riguarda il mercato italiano - ha concluso Post -, abbiamo molti clienti in diversi settori, dalle banche alla finanza in generale, ma anche dell'automotive o del manufactoring. Le aziende italiane hanno manifestato particolare attenzione verso i prodotti rivolti alla gestione dei dispositivi, dal mobile ai server, ma anche ai Pos, tanto per fare un esempio".



Digital Business

numero di 08/05/2019
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Sfoglia il prossimo articolo -->

*/ ?>