Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 02/05/2019
Fare Business

Rome Innovation Summit: come portare l'innovazione nelle Risorse Umane
Ragusa (Rome Business School): abbiamo mostrato esempi reali di best practice per gestire in modo innovativo e moderno i talenti all'interno delle imprese

"L'evento che abbiamo organizzato vuole essere il punto di riferimento per rendere le aziende più efficienti", ha esordito Antonio Ragusa, fondatore della Rome Business School e promotore del Rome Innovation Summit. "L'obiettivo era certamente ambizioso, ma l'idea è stata quella di mostrare le best practice del mondo aziendale per quanto riguarda l'HR, per gestire in modo innovativo e moderno i talenti all'interno delle imprese, ma anche per parlare di innovazione in vari settori".

Un progetto ambizioso, ma è evidente che le aziende oggi domandano agli specialisti di conoscere i trend di mercato, le strategie più dirompenti e le modalità per cogliere l'attenzione dei migliori talenti in circolazione.

"É stata la prima edizione del Rome Innovation Summit - ha proseguito Ragusa - ma abbiamo avuto tante aziende che sono venute a raccontarci le loro esperienze, da Enel a IBM, da Vodafone alle Ferrovie dello Stato. C'è stato un buon mix tra aziende affermate e aziende innovative che hanno spaziato nei settori della finanza, delle tecnologie esponenziali, della sostenibilità e dei servizi. Roma è una piazza ricettiva sotto questo aspetto, perché c'è moltissima curiosità intorno a queste tematiche".

Il "pezzo forte" dell'evento è stato l'intervento di Lucy Adams, ex Direttore HR di BBC News e fondatrice di "Disruptive HR", che ha affrontato i megatrends che stanno caratterizzando il mondo del lavoro, con alcune case history di imprese virtuose e strategie innovative, a partire dal modello "EACH" - Employees as Adults, Consumers and Humans.

"É stata una giornata di grande ispirazione per i partecipanti - ha concluso Ragusa - che si è conclusa con la consegna degli Award, un premio che vuole essere simbolico e al tempo stesso di ispirazione per le aziende. Oggi più che mai, serve una cultura d'impresa e andare verso un'apertura dell'HR verso i progetti personali. Quando raccontiamo che i lavoratori di Google hanno a disposizione il 15% del loro tempo per realizzare progetti personali, si comprende come la passione e l'innovazione è al centro dell'azienda, per cui nascono prodotti nuovi, ma anche servizi innovativi da collegare ai prodotti esistenti. É un cambio di paradigma. Stiamo stimolando, inoltre, la Pubblica Amministrazione ad occuparsi di questi argomenti, perché trovo che sia necessaria una migliore sinergia tra pubblico e privato, per esempio, quando parliamo di startup, perché il nostro Paese non è messo malissimo in termini di posizioni mondiali per quanto riguarda l'innovazione, ma stiamo perdendo posizioni. Solo con un intervento congiunto tra pubblico e privato potremo invertire questa tendenza".



Fare Business

numero di 02/05/2019
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Continua a sfogliare per il prossimo articolo -->

*/ ?>