Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   Magazine del 19/12/2018
Sport Business

Heineken, Mastercard e Ford: i brand più famosi della Champions League
Secondo Havas Sports & Entertainment la classifica 2018 vede poi anche Nissan, Adidas, PlayStation, Mahou, Gazprom, Lay's e, ultima, Sony

I brand che si impegnano in uno sport di massa come il calcio e magari partecipano al torneo di calcio per eccellenza, sognano che il proprio nome sia quello che un tifoso indicherebbe per primo in un eventuale sondaggio. O, almeno, essere tra i primi in una eventuale classifica di notorietà.
Secondo l'ultima edizione del rapporto UEFA Champions League Havas Sports & Entertainment - che mostra il grado di conoscenza del consumatore - la classifica è guidata da Heineken, che si ripete come il marchio più riconosciuto. Il 12,33% degli intervistati ha citato il birrificio, con un grande vantaggio rispetto ai successivi classificati: Mastercard (3,32%), Ford (2,45%), Nissan (1,52%) e Adidas (1,46%). A completare la classifica PlayStation (1,28%), Mahou, Gazprom (entrambi con lo 0,86%), Lay's (0,62%) e Sony (0,6%).

Sponsor ufficiali

Le posizioni hanno molto a che fare con la storia di ogni marchio in Champions. In particolare, il collegamento tra Heineken e Mastercard risale al 1994. Notevole la prestazione di Ford: era il brand più vecchio. Firmò infatti alla fondazione della Champions League nel 1992, anche se nel 2014 rinunciò. Quell'anno fu sostituito da Nissan e quindi non risulta più attivo nella competizione UEFA, ma ben presente nella memoria dei tifosi.
Adidas, nel frattempo, ha debuttato nel 2001 e ora è al quinto posto per notorietà, superando PlayStation, che vanta anch'esso vent'anni di sponsorship e si posiziona davanti anche a Sony nella top ten. Mahou, da parte sua, si avvale della sponsorizzazione dal 2006 di LaLiga, dove supporta sette team.
Il resto dei marchi più ricordati ha, d'altra parte, meno storia in Champions League: Gazprom è sponsor dal 2012 e Pepsico - a cui appartiene la Lay's - dal 2015.
Questo report è relativo alla scorsa stagione e, ovviamente, i brand che hanno firmato accordi quest'anno non compaiono nella top ten.
É il caso del Banco Santander e di Hotels.com, sponsor della Champions di questa stagione, entrati nel pool con gli altri sponsor che continueranno almeno fino al 2021.


Sponsor tecnici

Adidas, in quinta posizione nel ranking globale per notorietà, beneficia anche della sponsorizzazione tecnica di nove gruppi. Solo la Nike lo supera, con undici.

Profilo dello spettatore

Il genere maschile si distingue quando si tratta di definire il profilo del pubblico della Champions per confrontarlo con quello del tipico spettatore in televisione generale. Il 71% sono uomini, rispetto al 45% in media. Lo stesso accade con l'età: gli spettatori spiccano tra i 13 ei 24 anni e tra i 45 ei 54 anni.



Sport Business

numero di 19/12/2018
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Sfoglia il prossimo articolo -->

*/ ?>