Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   Magazine del 19/12/2018
Leisure

Team leader in orbita
Una guida concisa e coinvolgente, rivolta ai leader di tutto il mondo, per sviluppare team più collaborativi e far funzionare le organizzazioni al meglio delle proprie possibilità

L'azienda, o meglio, un team di lavoro all'interno di un'azienda, come una navicella spaziale in orbita intorno alla terra. Spazi stretti, nazionalità diverse, culture differenti, storie uniche nel loro genere. Eppure tutti debbono lavorare per e con gli altri.
É questa la semplice, ma al tempo stesso complessa, similitudine utilizzata dagli autori Adrian Gostick e Chester Elton per spiegare quali siano le caratteristiche che deve possedere un capo per gestire al meglio il proprio team.
Nel loro ultimo testo, "Vince il migliore. La guida definitiva per i team leader. Come sviluppare team collaborativi, produttivi e creativi", edito da FrancoAngeli, gli autori riflettono sui dati derivanti da ricerche condotte sui livelli di coinvolgimento di oltre 850.000 dipendenti. Qui sviluppano le loro "Cinque discipline dei team leader", spiegando come dare un riconoscimento e motivare le diverse generazioni per accrescere l'impegno individuale, come promuovere un dissenso salutare per innescare l'innovazione e quali tecniche usare per concentrare il focus sui clienti e gettare ponti tra funzioni, culture e differenze. Successivamente, grazie ai loro "101 modi per ispirare i team", offrono dei metodi pratici per affrontare le sfide reali che i manager di oggi devono affrontare - come l'ascesa dei Millennial, l'accelerazione del cambiamento, l'aumento dei team globali e virtuali e gli attriti creati dalle attività cross-funzionali.
Il testo dispensa quindi un'analisi fattiva dei dati di numerose ricerche sugli stili manageriali di successo e sulla loro efficacia in termini produttivi, per poi proporre in conclusione 101 modi per ispirare il proprio team.
Quello che interessa è il quadro d'insieme che gli autori tracciano: cose note ai più, come la complessità della fase economica che attraversiamo, le tensioni che sui mercati si creano; l'effetto che l'innovazione tecnologica pone; la nuova modalità organizzativa del lavoro, che porta con se la globalizzazione de strutturata e remota del modo di lavorare in team. Financo alla presenza di nuove generazioni di colleghi in azienda, la cui anagrafica influisce molto sul concetto di lavoro e sull'identificazione tanto delle priorità quanto delle responsabilità.
Come se ne esce? 5 i suggerimenti su cui riflettere, non tanto per il loro senso quanto per le implicazioni concrete che pongono. Comprendere le generazioni, ovvero aiutare a fare andare d'accordo (sul versante professionale) teste lontane anche decenni. Gestire le persone una per una, con uno strumento specifico per ciascuno di essi. E ancora, accelerare la produttività, ovvero aiutare i nuovi arrivati e i nuovi team a lavorare in modo più rapido ed intelligente.
Mettere tutto e tutti in discussione: ispirare l'innovazione tramite un dissenso salutare. Infine, mai dimenticare i clienti, quelli che fanno vivere e procreare l'impresa, qualunque essa sia creare allineamento e comprensione intorno alle loro esigenze. Un lavoro non facile, ma che serve sempre più per domare e vincere le sfide del lavoro nel terzo millennio. Su chi poi vinca all'interno del team, questo è un altro tema.


Titolo: Vince il migliore. La guida definitiva per i team leader. Come sviluppare team collaborativi, produttivi e creativi
Autori: Adrian Gostick, Chester Elton
Editore: FrancoAngeli
Pagine: 200

@federicounnia - Consulente in comunicazione
@Aures Strategie e politiche di comunicazione
@Aures Facebook



Leisure

numero di 19/12/2018
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Sfoglia il prossimo articolo -->

*/ ?>