Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 12/09/2018
Finanza e investimenti

Immobiliare retail: gli outlet sono protagonisti
Goodings (TH Real Estate): si sono rivelati un investimento difensivo, con livelli di volatilità relativamente bassi, come è stato osservato durante l'ultimo ciclo economico

La popolarità fra gli investitori degli outlet come asset immobiliari si prevede continuerà a crescere, sostenuta dall'offerta limitata e da una domanda dei consumatori sempre maggiore. Gli outlet rappresentano pertanto una delle più interessanti opportunità di investimento, rapportato al rischio, nel mercato immobiliare. É quanto rivelato da un report di TH Real Estate su questo specifico segmento.
La ricerca evidenzia come nel 2017 in Europa si sia registrato il più alto livello di transazioni legate ad outlet che si sia mai verificato, per un ammontare di 1,7 miliardi di euro e con volumi tre volte superiori alla media di lungo periodo, pari a 548 milioni di euro. Secondo TH Real Estate, nell'ultimo decennio quello degli outlet è stato il segmento che ha dato i risultati migliori nel settore retail, e si prevede rimarrà uno dei segmenti più redditizi, dal momento che numerosi outlet prime hanno rendimenti che superano anche di 75 punti base quelli di centri commerciali con caratteristiche equivalenti.
Secondo TH Real Estate, il segmento è in grado di generare ottime performance sia in periodi di forte crescita economica sia in fasi di rallentamento, dimostrando un'eccellente resilienza anche in condizioni di mercato sfavorevoli; ad esempio durante la recente crisi finanziaria mondiale le vendite sono calate solamente dello 0,5% rispetto a una media europea del -5,4%.
Al di là dell'attrattiva di questi punti vendita nei confronti degli investitori, lo studio esamina anche in generale l'aumento della domanda nel settore retail e le tendenze di consumo. A seguito della crisi finanziaria mondiale, grazie alla maggiore trasparenza nei prezzi resa possibile dalla Rete e agli sconti elevati applicati dagli esercizi commerciali, un numero sempre maggiore di consumatori a livello globale è oggi particolarmente attento al valore dei propri acquisti. In questo contesto il modello dell'outlet è posizionato in maniera ottimale per accrescere la propria quota di mercato, facendo leva sulle abitudini di acquisto di questa sempre più ampia fascia di consumatori.
Secondo Angela Goodings, Director of Research di TH Real Estate, "Gli outlet si sono rivelati un investimento difensivo, con livelli di volatilità relativamente bassi, come è stato osservato durante l'ultimo ciclo economico. In questa tipologia di asset i consumatori possono vivere una vera e propria ?shopping experience', anche grazie ai maggiori investimenti in strutture di ristorazione, con l'obiettivo di aumentare il tempo di permanenza dell'utenza, e ad eventi di marketing che incrementano il numero dei visitatori. Per questo consideriamo il settore difensivo anche rispetto all'attuale orientamento dei consumatori verso gli acquisti in rete. Sulla base dei dati analizzati, gli asset di più alta qualità hanno dato risultati migliori in termini di vendite e di crescita degli affitti, oltre che dal punto di vista della valorizzazione degli investimenti".
Dalla ricerca emergono inoltre evidenti differenze a livello mondiale nella disponibilità di outlet, con gli USA che si posizionano in cima alla classifica dei mercati più maturi e con l'area Asia-Pacifico ancora in una fase embrionale dello sviluppo, con una disponibilità di outlet ancora piuttosto bassa. In particolare, l'offerta pro capite in Cina è una delle più basse al mondo. Sebbene la pipeline degli sviluppi non sia particolarmente rilevante, le aperture previste di asset e progetti di alta qualità faticheranno a soddisfare l'insaziabile domanda di beni di lusso dei consumatori cinesi, con vendite al dettaglio che hanno superato regolarmente la crescita del PIL nell'ultimo decennio, registrando un tasso medio annuo dell'11,9%. TH Real Estate in particolare considera la Cina un mercato particolarmente attraente per il retail dei beni di lusso, grazie al numero di abitanti, alle città densamente popolate e al desiderio crescente dei consumatori di acquistare beni di lusso e brand riconosciuti a livello globale.

TH Real Estate prevede che l'offerta limitata, insieme alla domanda crescente dei consumatori, determinerà un continuo aumento del valore degli affitti e a un apprezzamento strutturale a lungo termine del pricing degli investimenti in outlet a livello globale.



Finanza e investimenti

numero di 12/09/2018
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn