Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 25/07/2018
Sport Business

Infantino (FIFA): in Russia la migliore Coppa del mondo di sempre
Il torneo ha lasciato un ricordo duraturo. Sono stati predisposti piani concreti per garantire che gli stadi costruiti o ri-sviluppati per l'evento siano pienamente utilizzati in futuro

Il presidente della Fifa, Gianni Infantino, ha salutato la Coppa del Mondo 2018 come la migliore edizione del torneo per squadre nazionali e ha detto che l'introduzione del Video Assistant Referees (VAR) ha agito per "pulire" il calcio.
La Coppa del Mondo di quest'anno si è conclusa domenica allo stadio Luzhniki di Mosca con la finale tra Croazia e Francia, vinta da quest'ultima. Riflettendo sul torneo, Infantino ha detto che è servita per cambiare le percezioni della nazione ospitante, la Russia. "Per un paio d'anni, ho detto che sarebbe stata la migliore Coppa del Mondo di sempre, oggi posso dirlo con più convinzione", secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa Reuters.
Infantino ha dichiararo inoltre che il torneo ha lasciato un ricordo duraturo, aggiungendo che sono stati predisposti "piani concreti" per garantire che gli stadi costruiti o ri-sviluppati per l'evento siano pienamente utilizzati in futuro.
"La Russia, è cambiata. É diventata un vero Paese di calcio, dove questo sport è diventato parte del DNA e della cultura. Abbiamo avuto il 98% di occupazione degli stadi, un milione di fan dall'estero per scoprire questo Paese, più di tre miliardi di telespettatori in televisione e un miliardo per la finale. Tutti hanno scoperto un bel Paese, accogliente, pieno di persone che vogliono mostrare al mondo che quello che a volte viene detto non è quello che succede qui".
La Coppa del Mondo 2018 è stata la prima edizione del torneo ad utilizzare il sistema VAR ed è stata generalmente ben accolto, nonostante i timori pre-evento.
"Questo è un progresso, questo è migliore del passato", ha detto Infantino. "Il VAR non sta cambiando il calcio, sta pulendo il calcio. È difficile pensare ai Mondiali senza VAR, è stata sicuramente una competizione più giusta. Il goal segnato da una posizione di fuorigioco è finito nel calcio, almeno nel calcio con VAR".
Il presidente della Fifa ha anche elogiato l'effetto deterrente del sistema, sottolineando il fatto che non ci sono state cartellini rossi diretti per il gioco violento, a differenza dei 16 registrati alla Coppa del Mondo 1998. "Tutti sanno che, qualunque cosa tu faccia, qualcuno lo vedrà: una delle 30 telecamere lo vedrà e verrai espulso".
Tuttavia, Infantino non si è impegnato quando è stato interrogato sul fatto che la Coppa del Mondo 2022 verrà ampliata. La scorsa settimana il Qatar ha dichiarato di mantenere aperta la possibilità di mettere in scena la sua Coppa del Mondo in un formato allargato di 48 squadre, nonostante Fifa abbia ridimensionato la proposta il mese scorso.
La Coppa del Mondo dovrebbe espandersi a 48 squadre nel 2026, quando il torneo della squadra nazionale sarà co-ospitato da Stati Uniti, Messico e Canada. La prospettiva di un torneo allargato introdotto quattro anni prima in Qatar fu lanciata per la prima volta ad aprile, quando la questione fu sollevata dalle federazioni affiliate alla Confederazione calcistica sudamericana Conmebol.

Infantino aveva detto che avrebbe preso in considerazione l'anticipazione dell'espansione, ma il Consiglio Fifa il mese scorso ha concordato all'unanimità che la questione sarà discussa per la prima volta dalla Fifa con il Qatar.
Infantino ha concluso affermando che "prima discuteremo con il Qatar, poi con il Consiglio Fifa e le parti interessate, e decideremo con calma quale sia la decisione. Per il momento, abbiamo una Coppa del Mondo con 32 squadre".



Sport Business

numero di 25/07/2018
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn