Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 11/07/2018
Digital Business

L'eCommerce di successo fatto su misura
Zani (Neen): ogni merchant ha richieste ed esigente diverse dagli altri. Per questo occorre customizzare le soluzioni e non utilizzare quelle standard

L'eCommerce mette in concorrenza un merchant con i suoi competitor. I fattori che influenzano la sfida sono sicuramente sul prodotto e sul prezzo, ma l'architettura del sito e le sue performance, sono altrettanto importanti. Ne abbiamo parlato con Marco Zani, CEO di Neen.

La customizzazione è una componente fondamentale per chi fa eCommerce. In che cosa voi vi differenziate?

Noi seguiamo la parte di hosting, quindi l'infrastruttura. Lavoriamo con le agenzie e seguiamo lo studio progettuale dell'architettura che meglio soddisfa determinati eCommerce. Questi li possiamo implementare su diversi public cloud, tra cui uno nostro.
Ci differenziamo da altri player perché siamo in grado di customizzare soluzioni dedicate alle singole esigenze. Partiamo dai KPI desiderati dal cliente e, sulla base di questo, costruiamo tutte quelle che sono architetture hosting per erogare il servizio più veloce e più performante possibile.

La parte di consulenza è quindi preponderante.

Certamente. Soprattutto perché gli eCommerce sono ognuno diverso dall'altro: non ne esistono due uguali. La conoscenza dell'applicativo - mi riferisco a Magento o Prestashop - è anch'essa importante, e quindi per raggiungere gli obiettivi desiderati occorre necessariamente scendere nel dettaglio del progetto. Non si può rimanere su soluzioni standard.

Quali sono i settori che maggiormente vi coinvolgono?

Non ci sono comparti merceologici particolari. Offriamo servizi a clienti top in ambiti trasversali: mi viene in mente il settore "pet" con ArcaPlanet, oppure nell'occhialeria e i suoi accessori il gruppo Luxottica, o nelle profumerie con Limoni - La Gardenia. Abbiamo poi diversi clienti anche nella GDO, per esempio il gruppo Ocean.
Questa è un'ulteriore testimonianza di come si parli sempre di eCommerce, ma alla fine le esigenze di ogni specifico cliente sono molto diverse, poiché per esempio le customizzazioni che uno può trovare all'interno di un tipo di prodotto possono essere completamente diverse da quelle che invece ha un altro tipo di merchant.

Oggi i problemi relativi alla data protection sono un grosso problema. Facendo hosting, come avete reagito al GDPR?

Come già detto, noi lavoriamo anche su soluzioni di public cloud e in questo caso le soluzioni di data protection ce le siamo trovate già pronte per l'uso. Abbiamo solo dovuto apprendere conoscenze e know how di queste soluzioni ed implementarle al meglio.

Per ciò che invece riguarda le nostre infrastrutture, siamo partiti circa otto mesi fa con studi legali e consulenti, al fine di raggiungere i requisiti di sicurezza necessari per i progetti di oggi. Sicuramente tutto quello che è il mondo di web application firewall è stata una delle prime sfide implementate, per evitare proprio sul nascere che certi tipi di attacchi possano trovare riscontro: prevenire è meglio che curare.
E poi abbiamo lavorato su tutti i sistemi per l'analisi dei log e dei dati, per intercettare qualsiasi intruso che sia riuscito ad entrare, prima che riesca a far danni.



Digital Business

numero di 11/07/2018
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn