Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 04/07/2018
Sport Business

Amazon sbarca nella Premier League
L'azienda di eCommerce ha acquisito un pacchetto per la trasmissione online su Prime Video di tutte le partite di due giornate di campionato

C'è un nuovo protagonista nel panorama dei diritti TV dello sport, ed è inaspettato. Amazon ha acquistato un pacchetto di diritti di trasmissione in diretta per la Premier League inglese. É la prima incursione di un gigante tecnologico USA nella lega sportiva più redditizia d'Europa.
Amazon trasmetterà due giornate complete a stagione, 20 partite, per tre anni a partire dal 2019. Le gare saranno disponibili su Amazon Prime Video nel Regno Unito senza costi aggiuntivi per gli utenti, ha detto Amazon.
Anche se solo si tratta solo una manciata di partite, l'acquisizione di Amazon è un ulteriore segnale della sua spinta verso le trasmissioni sportive dal vivo come strumento per attirare gli abbonati al suo servizio di abbonamento Prime, che include video streaming e shopping online veloce. La mossa è anche una potenziale minaccia per gli le pay-TV Sky e BT Group, che trasmettono il resto delle partite della Premier League nel Regno Unito.
"La cosa principale è portare all'adozione di Prime", ha dichiarato Ian Whittaker, un analista dei media di Liberum a Bloomberg. "I diritti vengono utilizzati per bloccare le persone in Prime e farle spendere più in generale".
Amazon ha già acquistato i diritti per le partite di tennis ATP e NFL come parte della sua spinta verso lo sport live. Il colosso dell'eCommerce presto trasmetterà anche una serie di documentari "dietro le quinte" sulla stagione record della Premier League 2017/18 del Manchester City.
Il piccolo numero di partite acquistate da Amazon significa che la mossa non è una minaccia immediata per Sky e BT, ha affermato Richard Broughton, un analista dei media presso Ampere Analysis, che prevede che Amazon abbia circa 7 milioni di abbonati Prime nel Regno Unito.
"Non farà in modo che nessuno cancelli i loro abbonamenti Sky Sport o BT Sport", ha detto Broughton. "Ma a più lungo termine, significa che Amazon sarà in grado di prendere una decisione più consapevole nel prossimo round su ciò che i diritti potrebbero significare per il business di Prime".
Sky e BT hanno annunciato un accordo per acquistare la maggior parte dei diritti di calcio della Premier League a febbraio, pagando un totale di 4,46 miliardi di sterline. Sky mostrerà 128 partite a stagione. BT ha pagato 90 milioni di sterline per un pacchetto di 20 partite in più, portando il totale a 52 partite a stagione.
La Premier League non ha rivelato i termini finanziari dell'accordo con Amazon. Supponendo che la società statunitense abbia speso un importo simile per le sue 20 partite a quella di BT per il suo pacchetto, il totale raccolto dal campionato questa volta è ancora significativamente inferiore rispetto ai 5,1 miliardi di sterline raccolti nel 2015, anche se la lega sta puntando sui diritti internazionali per fare la differenza.

L'accordo con Amazon gli conferisce i diritti esclusivi indiretta per due turni completi: il primo turno infrasettimanale di dicembre e il fine settimana festivo. Gli abbonati Amazon potranno inoltre guardare gli highlights della settimana di tutte le partite della Premier League per tutta la stagione.
"Accogliamo con favore Amazon come un nuovo entusiasmante partner e sappiamo che Prime Video fornirà un servizio eccellente su cui i fan possono godersi la Premier League", ha detto in una nota il presidente esecutivo della Lega, Richard Scudamore.



Sport Business


Condividi su LinkedIn numero di 04/07/2018
Torna al SOMMARIO








SEGUICI