Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 04/04/2018
Sport Business

Lenovo sigla una partnership pluriennale la Ferrari
Lanci: è l'opportunità perfetta per far crescere ulteriormente il nostro brand a livello mondiale

Quando si dice inaugurare bene una stagione come sponsor. Anzi, non poteva cominciare meglio. Parliamo della partnership tra Lenovo e la scuderia di Formula 1 Ferrari, che ha visto il trionfo di Vettel nel primo gran premio della stagione 2018, lasciando alle spalle il rivale Hamilton su Mercedes, con il podio completato dalla seconda "rossa" di Raikkonen. Un risultato che fa ben sperare per il prosieguo della stagione.
Parlavamo di sponsor. Continuando a perseguire l'obiettivo di affermarsi come uno dei brand più ammirati e riconosciuti al mondo, Lenovo aveva recentemente comunicato di aver avviato una partnership di sponsorizzazione pluriennale con Scuderia Ferrari proprio con l'inizio della stagione 2018 di Formula 1.
La partnership prevede la visibilità del marchio, attraverso il posizionamento del logo Lenovo sulle appendici aerodinamiche laterali e sui bracci delle sospensioni anteriori della monoposto F1 del 2018 di Scuderia Ferrari, oltre che sulle tute dei piloti e sulle uniformi dei componenti del team. Lenovo fornirà inoltre alcuni propri prodotti (notebook ThinkPad e tablet Miix) che saranno utilizzati da Scuderia Ferrari dentro e fuori i circuiti.
Commentando la sponsorizzazione, Gianfranco Lanci, Corporate President e Chief Operating Officer di Lenovo, ha dichiarato: "Lenovo è felice di essere partner di Scuderia Ferrari, e di collaborare da vicino con uno dei brand globali più iconici, riconosciuto per la sua eccellenza nella progettazione, nelle prestazioni e nell'innovazione, tutti valori importanti per Lenovo. L'associazione di una piattaforma globale come quella della Formula Uno e del marchio Ferrari costituisce l'opportunità perfetta per far crescere ulteriormente il brand Lenovo a livello mondiale".

Con il risultato di Melbourne, non poteva avere un battesimo migliore.



Sport Business


Condividi su LinkedIn numero di 04/04/2018
Torna al SOMMARIO








SEGUICI