Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 28/02/2018
Leisure

Manager, guardate alla storia (e imparate)
Le strategie di Cesare Borgia sono tuttora di grande attualità ed efficacia per vincere la sfida della successione in qualsivoglia organizzazione complessa

Nel desolante panorama degli autori italiani di questo periodo, una buona lettura può essere la rivisitazione storica italiana. É il caso del volumetto, Cesare Borgia, "Le campagne militari del Cardinale che divenne Principe", di Andrea Santangelo, edito da Salerno Editrice.
Il testo ripercorre le gesta e il grande contributo che il figlio di Alessandro VI, Papa Borgia, fratello di Lucrezia Borgia, ebbe nell'affermazione dell'arte militare e di combattimento nell'Italia di inizio XVI.
Prescindendo dal giudizio storico e morale che può aversi del papato Borgia, colpisce nella lettura del testo, l'attualità di quanto fatto e pensato da Cesare (per chi non ricordasse, è stato l'ispiratore del "Principe" di Macchiavelli).
Una rilettura delle sue gesta duplice, non solo politica ma anche "manageriale", se è vero che in occasione della morte del padre e l'apertura del conclave, Cesare compì un capolavoro nell'indirizzare l'elezione del sostituto al soglio Pontificio pilotando verso il meno pericoloso per sé stesso e il solo capace di perpetuare nel tempo i suoi possedimenti nel centro Italia.
Ottenere un Papa non ostile ai propri interessi, fu possibile grazie a tre semplici mosse: eliminare gli esponenti delle famiglie che subirono torti dai Borgia e che potevano tramare per eleggere un candidato loro alleato; stringere nuove relazioni con potenti famiglie romane; far sentire la propria presenza - ed interessi - sui partecipanti al Conclave.
Letto in termini moderni, potremmo sintetizzare la formula dicendo: mettere in disgrazia i concorrenti, attraverso pilotate campagne di fake news e denigratorie; sviluppare una stakeholders engagement strategy, sensibilizzando i centri di potere più sensibili; infine, creare pressione sull'evento e sui partecipanti attraverso campagne di lobby.
Ricette semplici, quindi, oggi come allora necessarie per vincere la sfida della successione in qualsivoglia organizzazione complessa.


Titolo: Le campagne militari del Cardinale che divenne Principe
Autore: Andrea Santangelo
Editore: Salerno Editrice
Pagine: 128

@federicounnia - Consulente in comunicazione
@Aures Strategie e politiche di comunicazione



Leisure

numero di 28/02/2018
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn