Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 25/10/2017
Leisure

Proteggere il valore dell'italianità
Nel testo di Fittante, lezioni di diritto della proprietà industriale. Una seconda edizione integrata con la tutela dell'intellectual property nel web

La ripresa economica sembra essersi finalmente concretizzata. Da un più decimale, siamo ad un robusto uno virgola?
Una delle voci di questa inversione di tendenza è l'export, ovvero la capacità che hanno molti prodotti di sfondare sui mercati internazionali per il solo fatto di essere ammantati realmente di un'italianità che si esprime vuoi nel marchio, vuoi nelle materie prime, vuoi nel suo design.
È evidente che questa è una tradizione che il sistema Paese produttivo si porta in dote e che come tale deve essere protetta e valorizzata. Soprattutto in un'economia senza confini, ove tutti i Paesi sono potenziali mercati di sbocco ma, al tempo stesso, potenziali contraffattori o imitatori del nostro DNA.
A queste tematiche dedica pagine di indiscusso interesse la nuova edizione del trattato "Brand, Industrial Design e Made in Italy: la tutela giuridica", scritto da Aldo Fittante ed edito da Giuffrè Editore.
Nel testo, oltre ad un chiaro tracciato di quale sia la funzione oggi del brand e di come debba essere protetto ed utilizzato, sono interessanti le pagine che l'autore dedica all'analisi della proteggibilità del concetto di Made in Italy.
Il volume si propone, con questa seconda edizione aggiornata alle ultime novità normative ed ai più recenti interventi giurisprudenziali, di approfondire la disciplina nazionale e comunitaria in tema di marchio; nonché la normativa sui disegni e modelli, l'istituto giuridico specialmente dedicato dal legislatore all'industrial design. Viene dedicata una specifica sezione al tema del Made in Italy ed un'altra alla tutela giuridica della proprietà intellettuale nel web, tema attuale vista la rilevanza del mondo di internet.
A fronte di questo crescente sviluppo l'autore si chiede se gli strumenti normativi - non pochi per onestà - predisposti dal legislatore si siano dimostrati efficaci per fronteggiare gli abusi che da più parti se ne sono fatti, per ammantare di italianità beni che non posseggono nel profondo tale qualità.

Una selva di disposizioni che occorre conoscere nell'attività quotidiana, ma che a tendere dovrebbero essere superate e rese organicamente più funzionali a tutelate e valorizzare un dna unico nel suo genere.

Titolo: , Industrial Design e Made in Italy: la tutela giuridica
Autore: Aldo Fittante
Editore: Giuffrè Editore
Pagine: 320
@federicounnia - Consulente in comunicazione



Leisure


Condividi su LinkedIn numero di 25/10/2017
Torna al SOMMARIO








SEGUICI