Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 25/10/2017
Fare Business

La Germania apre le porte agli investimenti dell'industria italiana
Görlitz (GTAI): la forte crescita industriale italiana sta creando le premesse ideali per l'espansione del business delle aziende nel Paese

Grazie al traino del comparto industriale, la ripresa italiana sta progressivamente riguadagnando velocità. Aumenta il numero di ordini e la produzione industriale sta tornando ai livelli pre-crisi. I produttori italiani si stanno preparando all'avvento della quarta rivoluzione industriale e la Germania, primo partner commerciale per l'Italia, ne sta prendendo atto.
Al fine di garantire un'integrazione ancora maggiore delle produzioni industriali dei due Paesi, Germany Trade & Invest (GTAI), agenzia per lo sviluppo economico del governo tedesco, in collaborazione con la Camera di Commercio Italo-Germanica (AHK Italien), ha organizzato un evento informativo sulle opportunità di business in Germania nei comparti dell'industria meccanica e della plastica. L'evento si poneva l'obiettivo di fornire informazioni e consulenza ad aziende italiane interessate a espandere il proprio business in Germania sia per attività di ricerca e sviluppo sia per insediamenti di produzione su larga scala.
"L'industria manifatturiera tedesca ha molti aspetti in comune con quella italiana. Una lunga tradizione industriale e una spina dorsale fatta di piccole e medie imprese ci rendono naturalmente partner. E riteniamo che per le aziende italiane sia giunto il momento di espandere il proprio business in Germania per poter beneficiare di innumerevoli vantaggi, tra cui programmi di incentivazione per le attività di R&S, condizioni fiscali favorevoli e un quadro normativo stabile", ha affermato Peggy Görlitz, Senior Manager for Mechanical and Electronic Technologies di Germany Trade & Invest a Berlino.
"Da alcuni anni la Germania sta effettuando importanti investimenti in tecnologie abilitanti per l'industria 4.0 e il fatto che anche l'Italia stia implementando un ambizioso programma per l'industria 4.0 è sicuramente una notizia positiva. I due Paesi hanno modelli industriali complementari, è quindi naturale affrontare insieme la sfida di questa nuova produzione industriale", ha commentato Claudia Grüne, esperta di Robotics e Industry 4.0 di Germany Trade & Invest (GTAI).
La Germania è tra le destinazioni più gettonate per gli investimenti diretti italiani. Attualmente in Germania sono attive circa 2.900 aziende italiane, che impiegano oltre 143.000 persone.

Il valore totale degli investimenti diretti italiani in Germania ammonta a 36 miliardi di euro ed è pari a quello degli investimenti diretti tedeschi in Italia. Oltre all'industria tessile e della moda, l'industria meccanica è il settore dove si registra il maggior numero di investimenti italiani in Germania.
La maggior parte delle aziende italiane sceglie la Baviera, la Renania Settentrionale-Vestfalia, il Baden-Württemberg e l'Assia per i propri progetti di espansione in Germania.
 



Fare Business


Condividi su LinkedIn numero di 25/10/2017
Torna al SOMMARIO








SEGUICI