Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 31/05/2017
Finanza e investimenti

I problemi di Trump ora hanno una portata anche più ampia e internazionale
Hardy (Saxo Bank): le controversie sempre più pesanti che riguardano il presidente USA scatenano il panico nei mercati. Il declino del Dollaro/Yen è stato violento e preoccupante

Per qualche mese il mercato ha cercato di ignorare i passi falsi di Trump a Washington, limitando la caduta del dollaro USA e forse le aspettative nei confronti della Federal Reserve, ma il caos generato si sta ora trasformando in una sempre maggiore avversione al rischio e ha creato un sospetto sempre più fondato di una crisi di lungo periodo politica e addirittura costituzionale.
La volatilità dei cross valutari principali è stata notevole negli ultimi giorni, con un calo di circa 10 punti percentuali nei rendimenti USA a dieci anni e dell'eccesso di vendite sullo S&P500, al quale si affianca un 2,3% di correzione dai massimi di USDJPY.
Possiamo notare che la debolezza di USD e la forza di JPY è stata relativamente isolata e che, ad esempio, le valute più a rischio verso lo USD hanno subito lievi movimenti: solamente le valute più a rischio dei mercati emergenti sono stata alterate con una riduzione della leva. Tuttavia possiamo attenderci che la loro vulnerabilità aumenti per come stanno procedendo le vicende.
Infatti già si parla di impeachment, una parola nell'aria da tempo e sempre più vicina in conseguenza dei passi falsi di Trump. È importante sottolineare che l'impeachment richiede la maggioranza dei voti della Camera e che la rimozione dall'incarico di Presidente richiede un voto di maggioranza di due/terzi del Senato.

Trump può ancora dare una svolta al suo operato? Ma, soprattutto, (e questa è la domanda principale) un milionario settantenne è in grado di cambiare il proprio atteggiamento?

John J. Hardy, Head of FX Strategy Saxo Bank



Finanza e investimenti


Condividi su LinkedIn numero di 31/05/2017
Torna al SOMMARIO








SEGUICI