Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 24/05/2017
Leisure

Perchè le PMI sono il turbo del sistema Paese
Nel libro "Marketing per le PMI", Chiara Mauri illustra, anche con casi pratici, le strategie per avere successo. Basate su esperienze dirette

Qual è il ruolo che svolge il marketing nel processo di affermazione e crescita di una PMI? Quali competenze, quali professionalità occorrono?
A queste domande da alcuni anni Chiara Mauri, Professore ordinario di Economia e Gestione delle Imprese all'Università della Valle d'Aosta e SDA Professor of Marketing, con la nuova edizione di "Marketing per le PMI", edito da Egea. Una seconda edizione che conferma l'importanza che la tematica ha oggi per le PMI e, soprattutto, come sia una frontiera manageriale in continua espansione.
"L'idea di una nuova edizione del libro nasce da due fattori. Insegno da anni Marketing delle PMI in due Università, Bocconi e Università della Valle d'Aosta, ed entrambi i corsi sono frequentati da tanti studenti. Questo spinge ad un continuo aggiornamento. Ho la fortuna di avere conosciuto a fondo le PMI e tutte quelle di cui si parla nel libro, perché ho affiancato gli imprenditori per anni. Sono state esperienze indimenticabili, da cui ho appreso moltissimo. Ho quindi avuto modo di applicare diverse teorie, dovendole adattare. E' un mondo affascinante e che continua a coinvolgermi", spiega l'autrice, che abbiamo intervistato.

Partendo da questo suo osservatorio privilegiato, quali sono le caratteristiche di una PMI di successo?

Riassumendo, credo si possa indicare una qualità dei prodotti e dei servizi senza compromessi. Non una qualità necessariamente elevata, ma una qualità garantita e coerente dappertutto. Il prodotto può anche non essere difficile da imitare, ma il sistema complessivo è difficilissimo perché è complesso. Una proprietà presente, seria, ambiziosa, severa, rispettosa dei collaboratori, pronta a rimproverare e capace di premiare.
Se vuole una sorpresa: in tutte le PMI che ho conosciuto la nuova generazione si è inserita con equilibrio, e a quanto vedo i figli portano ventate di nuovo. E ancora, una continua ricerca di nuove strade, di nuovi orizzonti, di nuovo sapere per espandere la portata dell'impresa. Infine, un grande rispetto per la comunità in cui vivono e la società tutta, e una partecipazione fattiva alla vita della comunità. Un rispetto di notevole sostanza ma quasi sempre sommesso e taciuto: una lezione di vita. Mi è capitato di sapere per caso cose eccezionali, che alcuni imprenditori considerano così ovvie che non hanno mai comunicato in modo consapevole.

Qual è stato l'effetto della crisi su questa tipologia di imprese?

Le PMI forti sono state avvantaggiate dalla crisi, perché i clienti premiano la qualità in tempi difficili. Inoltre la maggior parte è internazionalizzata, quindi ciò che ha sofferto in Italia l'ha recuperato nei mercati esteri meno esposti. Molte aziende hanno aumentato la redditività nella crisi, magari riducendo il fatturato

La comunicazione come si è adattata nel periodo di crisi che le PMI hanno affrontato?

Le piccole e medie imprese di cui parlo - non tutte le PMI - affrontano la comunicazione convinte e con serietà. Ciò che difetta è il coordinamento tra i vari media (online e offline), ma la crisi ha portato l'attenzione anche lì. E' aumentata la consapevolezza di non disperdere le risorse in inefficienze tipo siti con news vecchie di 2 anni, con errori di ortografia, incompleti perché interrotti, con molto testo e zero immagini. Molte aziende hanno sistemato il logo (che era pubblicato in enne versioni), hanno avviato una strategia social ambiziosa.


La ripresa sembra alle porte. Come si devono attrezzare le PMI per sfruttare questa congiuntura più favorevole?

Devono dedicare "al resto" la stessa attenzione che dedicano al prodotto e allo stabilimento. Se il prodotto è il migliore, anche il go-to-market deve essere il migliore. Non sono pochi gli imprenditori e i loro collaboratori che pensano che il cliente deve arrivare da solo, e che il servizio post vendita sia una scocciatura.

In conclusione, qual è la formula vincente delle PMI?

Un mix di qualità ineccepibile, ambizione, internazionalizzazione.

Titolo: Marketing per le PMI. II Ed.
Autore: Chiara Mauri
Editore: Egea
Pagine: 142

@federicounnia - Consulente in comunicazione



Leisure


Condividi su LinkedIn numero di 24/05/2017
Torna al SOMMARIO








SEGUICI