Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 03/05/2017
Finanza e investimenti

La volatilità come opportunità per generare profitti
Riggio (Kairos): in un mondo a tassi zero ci muoviamo per sfruttare dislocazioni e momenti di panico per ricercare alpha. L'importante è che l'investitore sia consapevole

Come creare alpha in un mondo a tassi zero? La domanda è quanto mai di attualità e interessa tutti gli investitori. Ne abbiamo parlato con Federico Riggio, Portfolio magager KIS Pegasus UCTIS Kairos.
"Quello che abbiamo cercato di fare negli ultimi 3 anni, da quando siamo partiti con la strategia hedge, è di cercare di utilizzare tutte le dislocazioni che il mercato ci mette a disposizione. L'idea è che un gestore attivo dovrebbe trovare un terreno propizio, magari non sul singolo mese o trimestre, ma sicuramente nel medio periodo, da un mercato che è caratterizzato da tante dislocazioni e da attori che reagiscono in maniera ?automatica' a queste dislocazioni.
Sostanzialmente, noi sulla base di questo abbiamo deciso di avere un veicolo che è particolarmente flessibile e che supporta della volatilità.
Questo è molto in controtendenza rispetto a quando siamo partiti nel 2014, in cui il mercato richiedeva fondi a bassa volatilità, fondi neutral, fondi con low factor risk, sostanzialmente con low tutto.
Abbiamo infatti deciso invece di cercare e avere un veicolo che ci permette di utilizzare queste dislocazioni e questi eventi di panico, non come situazioni in cui andare in stop-loss, ma come opportunità da cui si creano le basi per generare alpha e quindi avere un ritorno. Questo è di fatto quello che dall'inception abbiamo cercato di fare e cercheremo di fare da qui ai prossimi anni".

Quindi per voi la volatilità è una opportunità

"E' sicuramente un fattore per generare alpha, senza cui non ci sarebbe questa opportunità. Paradossalmente è vero che alpha nel medio periodo è stato generato sicuramente in maniera migliore nei mercati che hanno volatilità più elevata. Questo però vuol dire anche che il cliente deve essere avvisato ex ante del fatto che però ci sarà da sopportare dei momenti di volatilità o magari dei periodi di draw down, che noi cercheremo ovviamente di limitare, ma che nel nostro mandato - entro certi limiti - possiamo prenderci proprio per trasformarli in opportunità di profitto. E' quindi molto importante, secondo me, essere chiari. C'è l'opportunità di sfruttare la volatilità come elemento per generare alpha, ma bisogna essere molto onesti nel dire che questo si può fare, ma non esiste la ricetta per farlo avendo draw down limitati a zero".



Finanza e investimenti


Condividi su LinkedIn numero di 03/05/2017
Torna al SOMMARIO








SEGUICI