Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 29/03/2017
Marketing

Shell rafforza la prima posizione al mondo come Most Valuable Brand per il comparto Oil & Gas
Nella classifica per il 2017 il marchio tocca un valore di 36,8 mld di dollari. Con un tasso di crescita superiore al 40% Sinopec e PetroChina potrebbero presto superare Shell

Come ogni anno, Brand Finance valuta i brand del comparto energetico stilando la prestigiosa Brand Finance Oil & Gas 50 2017. Giova ricordare che i marchi vengono prima valutati per determinare il loro potere/forza (sulla base di fattori come gli investimenti di marketing, la familiarità, la lealtà, la soddisfazione personale e la reputazione aziendale) e dato un corrispondente rating fino a AAA+. La forza del marchio viene utilizzata per determinare quale percentuale del fatturato di un'azienda è un contributo di brand, che viene poi proiettato determinare il valore del marchio.
In termini di valore del brand, l'ultimo anno è stato probabilmente una sorpresa in merito al successo per comparto Oil & Gas. Appena sette dei primi 50 marchi hanno perso valore, con decine di grandi brand che vedono una crescita a due cifre. I prezzi del petrolio hanno visto un aumento abbastanza costante in tutto 2016, mentre la fornitura è diventato un po' più limitata, contribuendo a migliorare i ricavi. Dopo un calo all'inizio dell'anno, il Brent Crude ha quasi raddoppiato il suo valore dai primi di gennaio alla fine di dicembre. Ma andiamo alla classifica.
Shell rimane marchio Oil & Gas più prezioso del mondo, con un valore di brand pari a 37 miliardi di dollari, in aumento dai 31,6 miliardi dell'anno scorso. I suoi programmi di cessione di asset e di ritracciamento geografico hanno contribuito a consolidare la forza del suo marchio, il cui rating è stato aggiornato da AA+ ad AAA-. La sua collaborazione di lunga data con la Ferrari continua a fornire rendimenti, con un dimostrabile premio di prezzo attribuibile alla associazione con il marchio autobilistico più potente del mondo.
Come parte della sua iniziativa "Make the Future" (Fare il futuro), Shell ha arruolato sei popstar da tutto il mondo (Jennifer Hudson, Steve Aoki, Pixie Lott, Luan Santana, Yemi Alade e Tan WeiWei), per il video "Best Day of My Life", che è diventato uno dei clip più virali del 2016. Secondo David Haigh Ceo di Brand Finance, "la maggiore forza del marchio Shell consentirà di mantenere o migliorare i margini, anche se i ricavi sono in caduta".
In classifica al 2° e 3° posto si sono piazzate rispettivamente Sinopec e PetroChina, aziende cinesi in rapida crescita. Come in molte altre classifiche di Brand Finance in altri settori, i marchi cinesi sono solo sul podio, in procinto di raggiungere il primo posto. I brand Sinopec e PetroChina valgono rispettivamente 29,6 miliardi di dollari e 29 miliardi. Anche mantenendo quest'anno tassi molto più bassi di crescita rispetto al precedente (47% e 43%), entrambi potrebbero facilmente superare Shell nel 2018.

"Sinopec sta progettando una IPO da 10 miliardi di dollari per la sua attività di vendita al dettaglio, che comprende più di 30.000 siti. Una chiara comprensione dei value driver del marchio sarà un utile strumento per estrarre il massimo valore dalla quotazione e, il management del marchio post-vendita diventerà ancora più critico, poiché gli azionisti chiederanno di esser ripagati del'investimento", ha concluso Haigh.
Concludono la Top 5 Chevron al quarto posto e ExxonMobil al quinto. mentre Eni si piazza all'ottavo posto. 

 



Marketing


Condividi su LinkedIn numero di 29/03/2017
Torna al SOMMARIO






SEGUICI