Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 08/02/2017
Digital Business

Il controllo remoto e' facile anche su smartphone
Teamviewer offre la possibilità di risparmiare sulla manutenzione in remoto di computer e oggi anche di terminali Android

TeamViewer è giunto alla versione 12 ed è diventato un software di controllo remoto davvero completo. Infatti, già nelle versioni precedenti si poteva controllare un computer da un altro, oppure da un tablet o da uno smartphone, prendendone il controllo e gestendone i file, ma da questa nuova versione è persino possibile controllare uno smartphone in remoto.
Procediamo con ordine. Quante volte è capitato in azienda di avere bisogni di una consulenza rapida per far funzionare al meglio il proprio computer? Ecco, al posto di una telefonata, è possibile cedere il controllo del computer a un professionista che potrà mostrare alcune funzionalità oppure ovviare ad un problema. In pratica, si apre un accesso sicuro al computer affinchè possa essere controllato in remoto, ossia dall'altra parte del tavolo o in uno sperduto atollo delle Polinesia, sfruttando la connessione internet. Si può usare un PC, un Tablet o uno smartphone per controllarlo, fare manutenzione o aggiornamenti. Dalla versione 12 è possibile prendere il controllo da remoto anche di terminali Android, ovviamente con l'autorizzazione.
Sappiamo benissimo che i cellulari aziendali sono difficili da manutenere perché significherebbe lasciare a dei tecnici il telefono per qualche ora. E proprio per andare incontro a questa esigenza di non privare il cliente del telefono e al tempo stesso poter fare delle modifiche, è nata la versione Android di Team Viewer.
Ma non è l'unica innovazione in questa versione del programma. Infatti, è migliorata la velocità di trasferimento dei file, con un incremento di venti volte rispetto alla versione precedente, come è stato migliorato il tempo di risposta degli input da tastiera, mouse e touchscreen. Gli amministratori possono oggi comunicare con gli utenti lasciando una nota durante la sessione di manutenzione ed è attiva e migliorata la chat per comunicare i problemi.



Digital Business


Condividi su LinkedIn numero di 08/02/2017
Torna al SOMMARIO






SEGUICI