Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 11/01/2017
Sport Business

Major League Soccer: nuove squadre in arrivo
La lega di calcio nordamericana passerà da 20 a 28 team in pochi anni. I primi ad essere ammessi saranno Atlanta e Minnesota, seguite da Los Angeles e Miami

La Major League Soccer (MLS) ha reso noto il suo piano per l'assegnazione di quattro nuovi franchigie di espansione, con la tassa per assicurarsi un posto nel campionato nordamericano salita a 150 milioni di dollari (144 mln di euro).
La MLS sta cercando di aggiungere due nuove squadre per la stagione 2020 e i potenziali proprietari avranno fino al 31 gennaio per presentare le loro offerte. Altre due squadre saranno aggiunte in un secondo momento. Le quattro nuove franchigie porteranno il numero totale delle squadre MLS a 28.
Dopo il 31 gennaio, il comitato di espansione MLS, insieme con il commissario Don Garber, passerà in rassegna le proposte di espansione e condurranno gli incontri personalmente con i potenziali proprietari e funzionari. Gli incontri avranno luogo durante il primo e il secondo trimestre del 2017. Le prime due squadre saranno poi rese note durante il secondo o terzo trimestre del 2017.
La linea temporale per la selezione degli ulteriori due club sarà decisa in seguito alla presentazione delle domande. La tassa per le prime due squadre di espansione è stata fissata a 150 mln di dollari, mentre la quota per le successive squadre sarà decisa in una data successiva.
I candidati dovranno presentare una nutrita documentazione, che includerà una descrizione della struttura della proprietà e le informazioni finanziarie, piani per lo stadio e proiezioni finanziarie.
In questo campionato della MLS hanno gareggiato venti squadre. Il numero salirà a 22 nel 2017 con le aggiunte di Atlanta United e Minnesota United. Los Angeles FC diventerà il team numero 23 nel 2018, dove farà un derby con gli storici Galaxy.
La MLS ha detto che si stanno "facendo progressi" con i piani per una franchigia di espansione con sede a Miami, sostenuta da un gruppo di proprietari che ha in David Beckham il frontman, che diventerà la ventiquattresima squadra del campionato.
Minnesota United ha fornito un corrispettivo per la licenza pari a 100 milioni di dollari, mentre Toronto FC aveva pagato "soli" 10 milioni per la sua entrata nella stagione 2007.
La Lega ha inoltre inoltre fatto sapere che ci sono dieci gruppi di proprietari che hanno manifestato interesse a garantire una franchigia di espansione. Questi sono nelle aree di Charlotte, Cincinnati, Detroit, Nashville, Raleigh/Durham, Sacramento, St. Louis, San Antonio, San Diego e Tampa/St. Petersburg.

"C'è un grande interesse nel calcio professionistico negli Stati Uniti e in Canada", ha detto Garber. "Da quando abbiamo annunciato i piani di espansione a 28 club alla fine dell'anno scorso, molti potenziali gruppi ci hanno contattato, e numerosi funzionari pubblici hanno dichiarato il loro desiderio di portare una squadra di espansione MLS per la loro città. Non vediamo l'ora di vedere le applicazioni di espansione nei prossimi mesi e affrontare le riunioni formali nel 2017 con i possibili proprietari del team".



Sport Business


Condividi su LinkedIn numero di 11/01/2017
Torna al SOMMARIO






SEGUICI