Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 26/10/2016
Sport Business

Chelsea e Nike: un matrimonio milionario
900 milioni di sterline in 15 anni hanno fatto rescindere il contratto in essere con la Adidas con sei anni di anticipo

Si sussurrava già da maggio, ma ora è diventato realtà. Il Chelsea ha confermato dalla prossima stagione abbandoneranno (con un anticipo di sei anni sulla naturale scadenza del contratto!) lo storico brand tedesco Adidas come sponsor tecnico per abbracciare l'americana Nike.
I numeri sono impressionanti, specie se rapportati a quelli delle big di Serie A: 15 anni di contratto e un totale di circa 900 milioni di sterline. Si tratta del più imponente accordo mai stipulato nella storia del calcio. Quello del Manchester United con Adidas è più remunerativo, ma anche più corto nel tempo.
I termini completi dell'accordo non sono stati divulgati. Dal 2017/2018 la Nike sarà sulle divise della prima squadra, delle giovanili e della formazione femminile dei Blues, oltre che l'abbigliamento per i fan. Il Chelsea percepirà dal marchio americano circa 60 milioni di sterline, quasi il doppio rispetto al contratto da oltre 30 milioni che aveva precedentemente con Adidas.
Secondo Marina Granovskaia, direttore del Chelsea, "questo accordo è un'opportunità incredibilmente eccitante e importante per il club. Come il Chelsea, Nike è conosciuta in tutto il mondo per la sua eccellenza e l'innovazione. Non vediamo l'ora di lavorare insieme in quello che sicuramente sarà una partnership di successo. Crediamo che Nike sarà in grado di sostenere la nostra crescita in nuovi mercati, nonché contribuire a mantenere il nostro posto tra le società di calcio d'elite del mondo".
Trevor Edwards, presidente della Nike Brand, ha aggiunto che "la partnership con il Chelsea rafforza la nostra posizione di leadership nel mondo del calcio. Siamo entusiasti di far crescere la portata globale del club inglese, aiutando i giocatori e sostenitori con l'innovazione e il design Nike. Loro sono un club di livello assoluto, con una grande tradizione e tifosi in tutto il mondo. Questa partnership rafforza incredibilmente la nostra posizione da leader nel mondo del calcio".



Sport Business


numero di 26/10/2016
Torna al SOMMARIO






SEGUICI