Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 26/10/2016
Fare Business

Moda e lusso trainano gli acquisti in Italia nel 2015
Pogorzelski (American Express): nel Luxury cresce il valore della spesa media per transazione (+6,4%). Milano è l'indiscussa capitale della moda, genera il 17% della spesa del settore in Italia e oltre 28% del segmento lusso

Il 2015 conferma il trend positivo registrato negli anni precedenti, evidenziando la continua crescita nel settore moda. Gli acquisti nel Fashion e in particolare nel segmento lusso mostrano uno stato di salute del settore, registrando performance pre-crisi.
Secondo l'Osservatorio Fashion Industry Insight di American Express, il 2015 ha mostrato un aumento della spesa media nei negozi della moda. A trainare l'incremento, spiccano gli acquisti del settore lusso, con un aumento della spesa media per transazione del 6,4% circa rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente e quello nei Department Store, con un +2,8%.
"La moda italiana, rappresenta un fattore di attrazione e una spinta agli acquisti che trova il suo successo nella qualità dei prodotti e nell'ampiezza dell'offerta, capace di soddisfare la clientela italiana e internazionale", commenta Piotr Pogorzelski, Vice President & General Manager Global Merchant Services di American Express Italia. "L'osservatorio Fashion, giunto alla sua seconda edizione è un ottimo strumento per poter offrire ai nostri clienti un servizio sempre più personalizzato sia per offerta che differenziazione. Come evidenziano i dati del 2015 i nostri clienti si distinguono per la qualità della spesa, soprattutto nei segmenti di fascia alta come il lusso, che rispetto al 2014 mostra un incremento del 6,4%".
In particolare nel quarto trimestre 2015 la crescita degli acquisti realizzati dai clienti American Express nel settore moda mostra una crescita del 7,2%. Quest'ultima sebbene più moderata conferma il trend positivo anche nel primo trimestre 2016, registrando acquisti nella moda in incremento del 3% e un aumento dello scontrino medio pari al 2%. Ancor più interessante il risultato registrato dagli acquisti nel settore della moda nella fascia dei clienti più alto spendenti che nel quarto trimestre 2015 ha mostrato un balzo del 10% (esattamente 9,6%). Il trend positivo prosegue anche nel corso del primo trimestre 2016, caratterizzato da crescita in linea con il resto della clientela (+3%).
Dall'analisi dei dati per area geografica la regina indiscussa della moda continua a essere Milano, che rappresenta il 17% della spesa nel Fashion in Italia e più di un quarto del segmento lusso (28%). La città meneghina conferma così la sua fama internazionale di capitale italiana della moda, registrando un incremento nel 2015 della spesa media per transazione pari al 2,3% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, trainata dagli acquisti nei negozi di lusso (+6,2% rispetto al 2014) e dal segmento abbigliamento di fascia alta (Aspirational) con un incremento del 3,1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Complessivamente i dati evidenziano che i clienti top di American Express hanno contribuito al 53% della spesa del settore, facendo registrare una crescita delle transazioni medie pari al 4% rispetto al dato registrato nello stesso periodo dello scorso anno. Nel dettaglio a determinare il fenomeno, gli acquisti soprattutto nei negozi di abbigliamento di lusso in cui le transazioni medie sono cresciute del +7,2% rispetto al 2014 e dei clienti più alto spendenti +3,4 rispetto al 2014.
Il contributo al segmento a valore nel settore lusso è pari al 61%, dei clienti più alto spendenti del 48%, High Street 40% e Department Store 50%.



Fare Business


numero di 26/10/2016
Torna al SOMMARIO






SEGUICI