Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 28/09/2016
Fare Business

I computer cambiano pelle, pensando a design, sicurezza e risparmio energetico
Savorelli (HP). oggi innovare significa rispondere alle esigenze complesse di nuove nicchie di mercato

Innovare e reinventare i computer. Questa da tempo è la strategia di HP, accelerata dal momento in cui l'azienda si è divisa dalla nuova HP Enterprise che ne contiene, semplificando, i servizi IT.
"Nuovi dispositivi per nuove nicchie - ha dichiarato a BusinessCommunity.it Giampiero Savorelli, Personal Systems Business Director di HP Italy -, pensati per usi molto differenti tra loro, ma anche legati a design e form factor del tutto impensabili qualche anno fa. Fare innovazione per avere un vantaggio competitivo è fondamentale oggi, dal momento che gli utenti stanno cambiando e stanno affacciandosi al mndo del lavoro i millennial. Le richieste sono semplici: bilanciamento tra vita professionale e vita privata. In questo contesto, il form factor, il design dei prodotti è un elemento importante. Per esempio, un PC cilindrico, con cover personalizzabili, potenza di calcolo e ottimo audio, portano i PC di nuovo sopra la scrivania, non nascosti sotto. Inoltre, sono perfettamente adatti per una sala conferenze o riunioni, perché la collaborazione è oggi una necessità. Il PC è uno strumento di lavoro, non dobbiamo dimenticarlo".
Oltre a un aspetto tecnico ed estetico, i nuovi computer portano novità anche in termini di consumo energetico. "Oggi le aziende sono sempre più attente all'impronta che lasciano sul nostro pianeta - ha proseguito Savorelli - e il fatto che questi computer consumino molto meno rispetto ai PC desktop tradizionali è un elemento molto apprezzato. Risparmio di spazio e risparmio di energia, gradevolezza del design e duttilità d'utilizzo, con tastiere che semplificano alcune operazioni come le chiamate in conferenza. Attenzione ai dettagli che possono fare la differenza e distinguersi dai prodotti tradizionali".
Il mercato dei PC vede il sucesso dei notebook rispetto ai desktop, ci sarà mai un'inversione di tendenza?
"Il mercato del laptop è più effervescente e permette di sbizzarrirsi con la fantasia - ha prosegito Savorelli -, mentre il PC desktop è percepito come uno strumento di lavoro. Banche, assicurazioni e PA sono ancora fortemente orientate ai desktop perché non c'è grande esigenza di mobilità. Ma anche molti professionisti, pensiamo a ingegneri e architetti, prediligono i desktop perché sono più potenti, anche se le workstation mobili stanno prendendo piede".

Design, risparmio, e la sicurezza?
"La sicurezza è un tema molto caldo, sia per la protezione dei dati, sia per la protezione degli schermi", ha concluso Savorelli. In HP abbiamo dei prodotti che permettono di proteggere i computer in modo molto profondo, a partire dal BIOS che è quella parte di software che permette l'accensione dei computer. Ma ci spingiamo oltre. Proviamo a immaginare la situazione di un aereo e di chi deve lavorare senza che i vicini leggano lo schermo: con 3M abbiamo sviluppato la tecnologia SureView per ridurre l'angolo di visuale. Sono piccoli esempi di come ripensiamo i computer, ma le esigenze oggi sono sempre sofisticate".



Fare Business

numero di 28/09/2016
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Sfoglia il prossimo articolo -->

*/ ?>