Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 20/07/2016
Fare Business

Arriva il primo ascensore al mondo capace di muoversi in orizzontale e verticale
Da thyssenkrupp una tecnologia rivoluzionaria, destinata ad aumentare la capacità delle stazioni metropolitane di tutto il mondo e ridurre lo stress dei pendolari. Se ne è parlato a Londra tra esperti

I grandi "pensatori" di Transport for London (TfL), London First, Arup, WSP, thyssenkrupp e Weston Williamson si sono riuniti a Londra, intorno ad un'esclusiva tavola rotonda per discutere sulle ultime tecnologie destinate a trasformare le stazioni della metropolitana e rivoluzionarle per rispondere alle esigenze del 21° secolo.
La crescita costante della popolazione, combinata ai trend di urbanizzazione stanno portando sempre più persone ad abitare nelle città, trasformando le stazioni metropolitane nel cuore pulsante della vita cittadina, accogliendo tutti coloro che le utilizzano per andare al lavoro o raggiungere quotidianamente altre destinazioni. Punti nevralgici, che oggi si trovano ad affrontare delle sfide senza precedenti per garantire maggiore efficienza e mobilità a tutti passeggeri.
Nella sola Londra la popolazione sta crescendo ad un tasso del 1,5% annuo, raggiungendo quasi 8,6 milioni di abitanti nel 2015. Applicare nuove tecnologie nei principali snodi di trasporto della città è la chiave essenziale per trasportare le persone da un luogo all'altro nel modo più efficace possibile.
Il dibattito nasce in un momento importante, quando la pressione sull'infrastruttura metropolitana di Londra - la più antica rete di trasporto sotterranea al mondo - continua a crescere. Il numero di utilizzatori è aumentato del 33% negli ultimi dieci anni e ad oggi si contano circa 1,34 miliardi di passeggeri ogni anno. Così come evolvono gli stili di vita delle persone e dei pendolari che cercano di trovare un migliore equilibrio tra vita e lavoro, anche le stazioni metropolitane sono in costante trasformazione, arricchendosi di punti vendita e ristoranti; luoghi dedicati ad accogliere le persone. Un chiaro esempio di questa evoluzione lo si può vedere nelle stazioni di Waterloo e Kings Cross, evolute in centri di interazione umana, dove le persone possono godere di un ambiente confortevole e trascorrere momenti piacevoli.
Tuttavia assicurare lo spostamento di molte persone all'interno di questi Hub non è un compito facile. Le stazioni della metropolitana sono infrastrutture complesse che collegano diverse linee ferroviarie sovrapposte, in uno spazio molto ristretto. Waterloo, la più trafficata stazione della metropolitana londinese, gestisce 95 milioni di passeggeri ogni anno e la banchina più profonda si trova 58 metri sotto il livello stradale. Far risparmiare tempo e migliorare il comfort dei passeggeri dovrebbe essere il primo obiettivo nella riprogettazione di queste stazioni metropolitane e ferroviarie.
Secondo Chris Williamson, co-fondatore e partner dello studio di architettura Weston Williamson & Partners, "la costruzione delle stazioni sotterranee era assolutamente rivoluzionaria per l'epoca, ma il numero dei passeggeri così come le loro esigenze sono cambiati e non mi sorprende che l'infrastruttura di queste linee sia incredibilmente difficile da ridisegnare e ammodernare. Per la maggior parte dei pendolari è fondamentale poter raggiungere rapidamente e comodamente anche la banchina più profonda e di poter transitare velocemente da una fermata all'altra. La tecnologia del MULTI, l'ascensore senza funi sviluppato da thyssenkrupp Elevator ha tutto il potenziale per ridefinire l'infrastruttura esistente, una soluzione di mobilità senza precedenti, capace di garantire l'accesso diretto dalla superficie alle banchine più sotterranee e di collegare tra loro le fermate. Questo tipo di innovazione è la chiave per la riprogettazione della città e potrebbe fornire una soluzione senza precedenti per risolvere i problemi di mobilità di tutte le reti di trasporto sotterranee. Inoltre - potrebbe agevolare un'ulteriore crescita delle stazioni rendendo possibile la costruzione di nuove linee ferroviarie, sotto quelle esistenti, per aumentarne ulteriormente la capacità".
MULTI è una delle soluzioni chiave discusse alla tavola rotonda; il primo ascensore al mondo capace di muoversi in orizzontale e verticale in stile 'Willy Wonka' in grado di aprire letteralmente la strada a nuove linee di trasporto sotterraneo. MULTI rompe lo schema concettuale dell'ascensore a fune tradizionale vecchio di 160 anni, ed è stato progettato per aumentare del 50% la capacità di trasporto passeggeri in ogni vano. Questo è reso possibile consentendo a più cabine di viaggiare a ciclo continuo, in sicurezza, in un unico vano. L'unica differenza visibile ai passeggeri è che potranno salire sull'ascensore ad intervalli regolari di 15 o 30 secondi.

Per Andreas Schierenbeck, Amministratore Delegato di thyssenkrupp Elevator, "MULTI è stato sviluppato inizialmente per i grattacieli più alti del mondo, con l'obiettivo di raddoppiare la capacità dei vani e ridurre l'impatto dell'impianto sulla struttura dell'edificio, il movimento verticale e orizzontale consentirà agli architetti di spingersi sempre più in alto disegnando strutture mai pensate prima, ma il suo concetto rivoluzionario lo rende una soluzione perfetta per le sfide progettuali delle stazioni metropolitane. Se applicato, potrebbe cambiare il volto della rete di trasporti di Londra e rafforzare l'immagine del Regno Unito come Paese più innovativo al mondo. MULTI è una soluzione pratica capace di ridurre la congestione in decine di reti sotterranee, in tutto il mondo, potrebbe essere una delle più novità più rivoluzionarie del nostro tempo".



Fare Business

numero di 20/07/2016
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Sfoglia il prossimo articolo -->

*/ ?>