Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 08/06/2016
Marketing

Per le aziende i dati hanno un valore nel contesto in cui sono generati
Tykli realizza soluzioni per approccio di analisi e organizzazione dei dati aziendali basato su semantic web

Analisi dei dati aziendali, interni e esterni all'impresa, significa poter conoscere i processi, governarli e prevederli. Una sfida raccolta da Tykli, azienda che ha iniziato nel 2012 a lavorare intorno ai Big Data, con una forte focalizzazione sul semantic web. "Ogni dato immagazzinato è utile se viene individuato il suo contesto - esordisce Lorenzo Verna, fondatore di Tykli - e la nostra vocazione è quella di trovare le vare connessioni tra i dati e ordinarli. Non è un caso che il nostro claim sia New Data Order, perché vogliamo estrarre valore dall'enorme quantità di dati che ogni azienda produce. Quel che conta, poi, è fare in modo che i dati emergano automaticamente e diventino rilevanti per prendere delle decisioni. Il nostro è un approccio olistico, parola impegnativa, per far confluire i dati e trasformarli in conoscenza".
Spiegato in questo modo, è difficile comprendere qual è il vantaggio che le soluzioni di Tykli possono portare alle aziende italiane. "Esistono moltissimi ambiti in cui vengono creati dei dati - prosegue Verna - e li abbiamo suddivisi in scenari applicativi, per esempio per i clienti del banking online, delle assicurazioni, ma anche per la marketing intelligence o il CRM. Proprio in quest'ultimo ambito, la richiesta delle aziende è sempre la stessa: conoscere meglio i propri clienti. Oggi, infatti, interagiscono in molti modi con le aziende, e si tende a misurare la conversazione. Ebbene, noi misuriamo il contenuto, non il canale. In questo modo, non dobbiamo per forza conoscere tutto, perché molte le informazioni si possono facilmente dedurre dal comportamento degli utenti e dal tipo di richieste. Leggendo le informazioni, possiamo mostrare facimente i trand topic, piuttosto che la clusterizzazione, ma anche vedere se esistono nuove problematiche su cui concentrarsi."
Solitamente le aziende già operano in modalità multicanale verso i clienti, ma quali sono i vantaggi dell'utilizzo delle vostre soluzioni?
"Ancora oggi è difficile trovare soluzioni comuni a richieste di istanze diverse - puntualizza Verna - perchè gli scenari sono tantissimi e le dinamiche veloci. Le nostre soluzioni permettono di far emergere i contenuti e di mostrarli in modo semplice, come se si trattasse di un cruscotto, al fine di poter prendere le decisioni migliori in modo rapido. Non si deve ricostruire necessariamente tutto e il web semantico permette proprio di dedurre le situazioni. La nostra è un'azienda giovane, che è formata da informatici e matematici e si è sviluppata senza la presenza di veri business developer, ma perché le aziende ci hanno cercato. La loro esigenza era poter centrare i propri obiettivi di business e hanno potuto coniugare le loro capacità operative e della conoscenza del business con le nostre competenze di analisi. Questa è la storia di Tykli, perché oggi operiamo in settori e con aziende che non avremmo mai pensato di contattare, semplicemente perché siamo in grado di fornire soluzioni che permettono di ingaggiare i clienti e rendere le attività delle aziende più efficaci. Saper ricostruire in modo automatico un set di dati riordinandoli permette di fare analisi migliori, comunque differenti rispetto al passato. Noi operiamo in due settori estremamente vitali come i Big Data e il Machine Learning, perché la nostra è una piattaforma che impara studiando l'interazione con i clienti e permette di esplorare e comprendere i dati diversamente rispetto al passato. Oggi l'interazione passa dai canali social, dai call center, dalle attività di marketing e via di seguito, ma saper compredere quello che avviane rapidamente e senza necessariamente passare dallo storico velocizza le decisioni".



Marketing

numero di 08/06/2016
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Continua a sfogliare per il prossimo articolo -->

*/ ?>