Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 24/06/2015
Finanza e investimenti

Gli investitori prendono posizione risk-off tra indebilimento Cina e preoccupazioni di Grexit
Hartnett (BofA Merrill Lynch): i livelli di liquidità più elevati mostrano come la cautela sia nell'aria, con 65 giorni di borsa aperta fino al momento in cui ci aspettiamo che la Fed attiverà la politica restrittiva

Gli investitori globali hanno spostato i loro capitali dall'azionario verso la liquidità prima dell'atteso rialzo dei tassi della Fed. É quanto emerge dalla BofA Merrill Lynch Fund Manager Survey di giugno (FMS). Gli investitori hanno anche mostrato preoccupazione per un default greco e una possibile bolla nelle azioni cinesi, e di conseguenza, hanno ridimensionato il rischio.

I livelli di liquidità salgono al 4,9% del portafoglio, rispetto al 4,5% in maggio; la percentuale di investitori azionari in sovrappeso scende al 38% dal 47%.

Le aspettative di tassi più elevati sono le più alte dal maggio 2011, con l'80% del panel che prevede un aumento dei tassi a breve termine.

La maggior parte del panel del FMS vede una risoluzione negativa dei colloqui Grecia: il 15% prevedere una Grexit, e il 42% prevede un default senza uscita dalla moneta unica.

La Cina preoccupa: sette investitori su 10 affermano che il  mercato azionario cinese è in una bolla. Il 50% vede l'economia della Cina in indebolimento.

La percentuale di investitori in attesa di sottopesare i mercati emergenti globali cresce al 21% dal 6% in maggio.

I margini operativi aziendali cadranno nei prossimi 12 mesi: lo afferma il 17% degli investitori, in netto aumento dal 5% in maggio.

Il dollaro USA è il business più affollato in attesa dell'aumento dei tassi della Fed; Il 72% prevede che l'euro si indebolisca contro il dollaro nel prossimo anno.

"I livelli di liquidità più elevati mostrano come la cautela sia nell'aria, con 65 giorni di borsa aperta fino al momento in cui ci aspettiamo che la Fed attiverà la politica restrittiva," ha dichiarato Michael Hartnett, Chief Investment Strategist di BofA Merrill Lynch Global Research.

"Gli investitori restano "bullish" sulle azioni europee, ma sono sempre più preoccupati per la Grecia e dai rendimenti più elevati", ha commentato James Barty, responsabile della Strategia Azionaria Europea.



Finanza e investimenti

numero di 24/06/2015
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Sfoglia il prossimo articolo -->

*/ ?>