Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 08/04/2015
Fare Business

Lavoro virtuale: se lo conosci... lo scegli!
Che cos'è, a cosa serve e come sfruttarlo al meglio. I consigli pratici di Kelly Services Italia per una soluzione che si diffonde sempre di più

Il lavoro, in sé, sta diventando sempre più flessibile, globale e connesso. Il focus si sta spostando sempre più su ciò che i dipendenti fanno e sempre meno su dove lo fanno.
L'influenza crescente di tecnologia, social media e comunicazioni mobile rende ora possibile svolgere la maggior parte dei lavori intellettuali e delle attività in team da remoto o virtualmente.
Strumenti gratuiti o low-cost come Skype, FaceTime e Google Hangouts hanno reso i meeting virtuali accessibili a tutti i lavoratori che hanno a disposizione una connessione Internet di buona qualità.
Il lavoro da remoto offre opportunità di respiro globale a quanti cercano di mettere le proprie competenze a disposizione delle aziende che le stanno cercando, anche al di fuori dei limiti geografici colmabili col normale pendolarismo.
Il lavoro virtuale consente ai migliori talenti, non più limitati geograficamente, di lavorare dove vogliono, soprattutto se le loro competenze o la loro professionalità sono molto richiesti.
A livello globale circa un terzo dei lavoratori (il 29%) opera da remoto almeno per una parte della settimana.

Consigli per i colloqui da remoto

Alcuni ruoli sono virtuali per loro stessa natura e tutto può cominciare da un colloquio di lavoro via Skype o in teleconferenza. Mentre ti prepari ad un colloquio virtuale, ricordati di:

- Conoscere la tecnologia che utilizzi. Chiedi per tempo al selezionatore quale sistema sarà utilizzato e prenditi un'oretta per fare pratica con esso. Assicurati di sapere come raggiungere la conferenza e regolare le impostazioni video e audio.

- Preparare un ambiente adeguato. È meglio scegliere una stanza della casa che sia in ordine e priva di distrazioni. Controlla l'illuminazione, per assicurarti di non essere in controluce e chiudi le finestre, per ridurre al minimo i rumori dall'esterno.

- Assicurati di non essere disturbato. Spiega ai tuoi familiari o coinquilini che non potrai essere disturbato per tutta la durata del colloquio. Se hai bambini piccoli, chiedi ad un amico o un vicino di fare loro da baby sitter. Metti gli animali domestici in un'altra stanza, da dove non possano distrarti né reagire alla vista del selezionatore sullo schermo. E, infine, se non ne hai bisogno per il colloquio, spegni il cellulare.

- Datti un tono. Un colloquio virtuale è formale quanto uno tradizionale, quindi assicurati di essere vestito in maniera consona e comportati come faresti in un contesto professionale.

- Comunica in maniera adeguata. Per quanto possibile, concentra lo sguardo sulla webcam del tuo computer, non sull'immagine che vedi sullo schermo. Questo dà al selezionatore l'impressione che tu lo stia guardando direttamente negli occhi, anziché distogliere lo sguardo. Parla in maniera chiara e ad un volume adeguato affinché il microfono trasmetta le tue parole nella maniera corretta.

Se lavori già da remoto, i seguenti consigli ti aiuteranno ad essere produttivo e "sul pezzo", sia sul piano personale che su quello professionale.

- Ricordati di gestire la tua carriera. Se non sei fisicamente in ufficio, potresti non essere scelto per progetti di alto profilo o promozioni. Gestendo attivamente la tua carriera e avendo chiaro il modo in cui vuoi andare avanti, saprai quando parlare col tuo superiore di maggiori responsabilità e come fare scelte a supporto dei tuoi progressi.

- Tieni separati lavoro e privato. Stabilisci dei confini e rispettali. Crea dei momenti di "blackout", per esempio nei weekend o la sera dopo una certa ora, e comunica chiaramente agli altri quando sei raggiungibile e quando non lo sei. A meno che sia indispensabile, non inviare né rispondere a e-mail di lavoro in queste ore, ma assicurati di essere disponibile negli orari che hai stabilito di dedicare al lavoro.


- Resta connesso. Tieniti del tempo per collaborazioni e meeting regolari col resto del tuo team attraverso strumenti virtuali (ad es. Skype). Chiedi al tuo manager di fare in modo che ogni riunione del team comprenda anche te e ogni altro membro virtuale del team stesso. Troppo spesso, a molti lavoratori da remoto manca questo passaggio.

- Mantieni buoni rapporti col team che lavora dall'ufficio. Anche se non siete fisicamente nello stesso spazio, fate comunque parte della stessa azienda. Sii cortese, diplomatico e mostra sempre interesse per quello che fanno e dicono.

- Cura il tuo network. Il fatto di lavorare da remoto non deve limitare le tue opportunità di networking. Per chi lavora da remoto, avere la possibilità di attingere a fonti autorevoli per essere aggiornati sulle novità del proprio settore è più importante che mai. Al tempo stesso, utilizza i social network per connetterti virtualmente con gli opinion leader del tuo settore.

 



Fare Business

numero di 08/04/2015
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Continua a sfogliare per il prossimo articolo -->

*/ ?>