Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 08/04/2015
Finanza e investimenti

Bolla o non bolla: il reddito fisso resta nei portafogli degli investitori e delle banche
Il corso Advanced Fixed Income di ASSIOM FOREX offre l'opportunità di leggere tra le righe di un'attività operativa che deve essere fatta con grande consapevolezza dei fondamentali e capacità cognitiva delle notizie 

Il comparto obbligazionario, nonostante i rendimenti ai minimi ai quali si sono portati i titoli governativi anche grazie al QE della BCE, offre una galassia di opportunità per varietà di emittenti e tipologia di emissioni.
Il reddito fisso resta costantemente una buona percentuale dei portafogli degli investitori italiani e per quanto si moltiplichino i fondi comuni di investimento specializzati sui cosiddetti High Yield, sui titoli Emergenti o più in generale sui titoli delle Corporates europee o americane ancora la scelta selettiva sulle emissioni obbligazionarie resta un compito arduo per il sommarsi del rischio creditizio a quello valutario e di mercato ovviamente. É vero che i mercati azionari sono molto gettonati dagli investitori italiani son ancora ben lontani dalla percentuale di esposizione al mercato azionario tipico dei Paesi anglosassoni.
ASSIOM FOREX organizza un corso a breve (13 e 14 aprile p.v. -– http://www.assiomforex.it -– docenti: Claudia Segre, Luca Pellini, Davide Alliata, Roberto Maggi) dal titolo Advanced Fixed Income che offre un'opportunità di leggere tra le righe di un'attività operativa che deve essere fatta con grande consapevolezza dei fondamentali e capacità cognitiva delle notizie che contraddistinguono il percorso creditizio dell'emittente e che viene regolarmente messo sotto osservazione dalle case di rating, ma spesso non come sappiamo il rating non basta.
L'allocazione di portafoglio di quest'anno vede poi accantonate le commodities, sulle quali forse solamente il palladio legato al settore automobilistico si salva, ed anche il quadro sui mercati emergenti non pare certo brillante.
Dalla debolezza del real brasiliano e quello della lira turca, entrambi condizionati più dalle questioni di politica interna edal dollaro forte che da un QE europeo in fondo a loro favorevole, anche le diverse sfumature dei conflitti in Medio Oriente preoccupano.
Data la rilevanza prioritaria poi che l'adeguatezza dei prodotti finanziari ha assunto nell'allocazione ottimale dei portafogli in termini di rischio nel corso si andrà aldilà del nozionismo ma si valuteranno casi pratici che permetteranno di saper evitare le trappole che spesso ci portano a sottovalutare alcune variabile come la liquidità dell'emissione, lo spread di quotazione denaro/lettera, la tipologia di subordinazione del titolo piuttosto che la localizzazione dell'emittente legata alle dinamiche del settore nel contesto locale.

L'esperienza pratica poi dei docenti direttamente operativi sul campo garantiscono l'acquisizione di una mappa operativa efficiente e coerente con la complessità dell'attuale scenario dei mercati finanziari internazionali.
 



Finanza e investimenti

numero di 08/04/2015
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Sfoglia il prossimo articolo -->

*/ ?>