Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 24/09/2014
Finanza e investimenti

Il calendario dei prossimi corsi di Assiom Forex
L'attività di formazione continua a rappresentare il fiore all'occhiello dell'Associazione, con appuntamenti di grande interesse

Assiom Forex opera promuovendo e favorendo la crescita professionale degli operatori finanziari, attraverso la formazione, la divulgazione degli aspetti tecnici e delle pratiche di mercato, contribuendo allo sviluppo e all'integrità dei mercati finanziari domestici in un contesto europeo e internazionale estremamente dinamico e competitivo.

L’attività di formazione continua a rappresentare il fiore all’occhiello dell’associazione guidata dal Presidente Giuseppe Attanà. Nel corso del 2013, sono stati organizzati 60 corsi per un totale di 75 giornate formative. Appuntamenti che hanno visto finora l’adesione di oltre 300 partecipanti.

 

I corsi di specializzazione di Assiom Forex si tengono presso la sede dell’associazione a Milano, in via Foppa 7.

Di seguito il calendario delle prossime date.

Per iscrizioni e maggiori informazioni: http://www.assiomforex.it

 

 

CORSO AVANZATO DI TRADING AZIONARIO

29 e 30 settembre 2014

 

Il Corso, destinato a gestori semisenior ed a figure esperte della promozione finanziaria/funzione commerciale, è finalizzato ad approfondire la conoscenza delle tecniche di gestione dei portafogli mobiliari, con un focus particolare su quelli caratterizzati da una elevata presenza della componente “equity”.

A tal fine verrà presentato il quadro normativo che disciplina detta attività; saranno illustrati i differenti processi decisionali, i principali approcci alla selezione delle "asset class" e relativi strumenti.

A seguire, i modelli di analisi, controllo e backtesting dei rischi e le logiche sottostanti alla valutazione delle performance.

 

                 

 

CORSO SU ANALISI DI BILANCIO

7 e 8 ottobre 2014

 

L’introduzione di un corso pratico sull’analisi di Bilancio è fondamentale non solo per gli analisti ma anche per i gestori di Fondi e di portafogli di Fondazioni, Tesorerie di Assicurazioni e Corporates e Trader semisenior che vogliano approfondire dal punto di vista qualitativo e quantitativo tutti gli aspetti legati all’analisi di bilancio che sono coinvolte nel processo decisionale gestionale di medio e lungo termine. Sempre di più la redditività è un elemento cruciale ma non sufficiente se non coesistono prerogative di liquidità, solidità patrimoniale e fondamentale.

Oltre al bilancio consolidato occorre andare nel profondo di quelle che sono le logiche di un bilancio consolidato e di certe valutazioni aziendali, ricomprendendo una casistica allargata ai bilanci delle società e degli Stati sovrani più in sintesi. Una pratica guida quindi a quei ratios di bilancio la cui conoscenza diventa fondamentale nelle scelte operative e dalla quale non si può prescindere per la rilevanza assunta dal merito creditizio degli emittenti che si rivolgono sempre più frequentemente al Mercato.

 

 

CORSO SULL'ANALISI DI BILANCIO DELLE BANCHE

9 ottobre 2014 

 

Il corso sull'analisi di bilancio delle banche si rivolge ad analisti, gestori e operatori del mercato finanziario, con l'obiettivo di fornire un inquadramento generale della struttura dei documenti contabili attraverso i quali gli Istituti di credito comunicano agli stakeholders esterni. La descrizione delle principali voci economiche, patrimoniali e finanziarie del bilancio bancario è corredata da un'analisi dei principali schemi di riclassificazione utilizzati in ambito operativo (in particolare dalle banche quotate e dagli analisti equity) e da esempi sulla costruzione e l'interpretazione dei più significativi financial ratios.

Le banche sono aziende di rilevanza sistemica e rivestono un ruolo centrale come strumento di trasmissione della politica monetaria: l'argomento principale del corso (il bilancio) viene quindi introdotto da una sintetica descrizione del contesto economico/finanziario e del quadro regolamentare entro cui si muovono gli intermediari creditizi.

Il corso viene completato da un rapido cenno alle principali metodologie utilizzate nel mercato primario e secondario per la valutazione delle banche.

 

 

CORSO SU ETF ed ETC PER PORTAFOGLI ISTITUZIONALI 

10 ottobre 2014

 

Il corso si propone di far conoscere le principali caratteristiche e le modalità di utilizzo degli ETF all'interno dei portafogli istituzionali. I cambi normativi introdotti con Basilea II ed EMIR hanno infatti comportato una revisione degli strumenti finora utilizzati nella composizione dei portafogli istituzionali che ha portato a significative variazioni nelle condizioni di mercato di tali strumenti, sino a pochi anni fa considerati assolutamente liquidi.

Durante la giornata di formazione, dopo aver fornito le conoscenze base sulla costruzione e sulle modalità di trading degli ETF, verrà illustrato come attualmente gli ETF vengono utilizzati dagli investitori istituzionali ed i benefici che questi ultimi possono trarne.

 

                 

 

CORSO BASE FRONT OFFICE AZIONARIO

13 e 14 ottobre 2014

 

Per operatori junior e semisenior, questo corso modulare offre un’ampia gamma di argomenti che riflettono la necessaria flessibilità e discontinuità di un ruolo operativo che necessita un continuo aggiornamento ed un grande impegno iniziale nell'apprendimento delle basi del lavoro di Front Office. Il corso è altresì rivolto a promotori finanziari, family office, gestori fondi e private banker.

 

 

CORSO SUL REGOLAMENTO EMIR (European Market Infrastructure Regulation)

15 ottobre 2014

 

L’impianto regolamentare di “Basilea 3” e la direttiva MiFID mirano, rispettivamente, a vigilare sulla stabilità degli intermediari finanziari, sulla correttezza delle attività da questi svolte sui mercati e a rendere possibile, da parte degli investitori, una giusta valutazione dei prodotti e, a seguire, del loro prezzo.

Presupposti per tali obiettivi sono l’adozione di incentivi a canalizzare le negoziazioni su mercati regolamentati e l’introduzione di requisiti di trasparenza informativa sia nella fase di pre sia in quella di post trading.

Il Regolamento EMIR vuole consentire una concreta attuazione di tali fini, contemplando obblighi informativi, di condotta e di clearing finalizzati – oltre che ad assicurare la accennata trasparenza informativa – a consentire una riduzione del rischio sistemico dei prodotti derivati negoziati “over-the-counter” prevedendo, tra l'altro, un obbligo di compensazione tramite controparti centrali di compensazione e garanzia (CC&G) dei contratti over-the-counter standardizzati e regole prudenziali di contenimento del rischio per i prodotti derivati che continueranno a non essere soggetti all'obbligo di compensazione.

 

 



Finanza e investimenti

numero di 24/09/2014
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Continua a sfogliare per il prossimo articolo -->

*/ ?>