Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 10/09/2014
Fare Business

Favorire il confronto tra tutti i dipendenti e’ una leva potente di business
Cezanne HR: L’avvento dei social media ha cambiato anche l’attitudine dei dipendenti delle organizzazioni che hanno trovato nuove forme per partecipare al dibattito sulla vita aziendale in modo più pervasivo e completo

Valorizzare l’opinione dei dipendenti sul luogo di lavoro come elemento di crescita per tutta l’organizzazione. Questo il tema al centro di molti dibattiti oggi in corso all’interno delle associazioni imprenditoriali.

È evidente, infatti, che lo sviluppo dei social media abbia fornito ai dipendenti l’opportunità di confrontarsi su tutti gli aspetti della vita dell’organizzazione e non solo su temi tradizionalmente ad appannaggio delle rappresentanze sindacali.

L’affermarsi poi di software per la gestione delle risorse umane che integrano già nativamente portali social HR, ha reso ancora più semplice lo scambio di informazioni e il dialogo tra tutte le componenti della comunità aziendale.

Il confronto interno è oggi ancora visto con scetticismo da molti imprenditori che preferiscono affidarsi a un modello verticistico nel processo di adozione e applicazione delle decisioni che coinvolgono la vita lavorativa.

Secondo Cezanne HR, esistono tuttavia alcune ottime ragioni che dovrebbero indurre il management a favorire uno scambio continuo di opinioni all’interno dell’organizzazione. Vediamo dunque perché le dinamiche di collaborazione aperta sono un vantaggio:

Migliorano i processi di sviluppo di nuovi prodotti e servizi

Nelle attività strategiche di ricerca e sviluppo di nuovi prodotti o servizi, i manager spesso dimenticano di parlare con il loro riferimento più importante, i dipendenti: questi ultimi hanno il contatto più diretto con i clienti, ne comprendono i bisogni e si focalizzano più facilmente su aspetti e dettagli che possono rappresentare la differenza tra un’iniziativa di successo o un fallimento.

 

Aumentano la collaborazione

Non fornire ai dipendenti un mezzo attraverso il quale esprimersi, significa ignorare il desiderio naturale delle persone di lavorare insieme per risolvere problematiche e sviluppare progetti. L’ultima generazione di portali sociali è un’ottima via per incoraggiare collaborazioni più efficaci; permettono al personale di trovare risposte rapidamente, evitano sprechi di tempo poiché rendono più rapido il progresso e l’efficienza di un progetto.

 

Aiutano la flessibilità nel cambiamento

Se i collaboratori sono informati costantemente di ciò che sta accadendo saranno meno portati a dedicare tempo a speculazioni e paure. Se sono coinvolti nel processo di cambiamento, permettendo loro di contribuire con il proprio punto di vista agli sviluppi futuri del business dell’azienda, si sentiranno parte del processo e motivati ad accogliere eventuali nuove soluzioni.

 

Favoriscono il coinvolgimento

Diverse ricerche hanno dimostrato come uno staff che si sente coinvolto risulta più leale, produttivo ed appassionato al proprio lavoro. È evidente che per ottenere questo obiettivo proprietà e management devono essere sinceramente aperti all’ascolto e, dove possibile, agire sulla base di ciò che hanno ascoltato e condiviso.

 

 



Fare Business

numero di 10/09/2014
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Continua a sfogliare per il prossimo articolo -->