Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 23/07/2014
Marketing

Cinque mosse vincenti per la strategia di mobile marketing
Gli esperti di Teradata spiegano i consigli pratici per ottimizzare la strategia di marketing al fine di renderla mobile-friendly

Lo sbalorditivo aumento delle vendite di smartphone e tablet ha reso necessaria l’accessibilità ai contenuti di marketing anche dai dispositivi mobili. Secondo un report di Teradata, al giorno d’oggi il mobile non è più un surplus ma un vero e proprio mezzo di comunicazione che sta conquistando l’intero universo del marketing. Circa il 61% dei consumatori cerca informazioni sui prodotti in vendita attraverso dispositivi mobili e una buona parte di essi lo fa utilizzando molteplici tipologie di device.

Al fine di garantire una brand experience completa non è sufficiente ottimizzare le singole campagne per il consumo mobile ma è essenziale l’integrazione vera e propria del nuovo mezzo all’interno del marketing mix. Nel Best Practice di tratto da “Inside The Marketing Cloud” di Teradata, gli esperti forniscono 5 consigli pratici e numerosi esempi tratti da casi reali per mostrarti come ottimizzare la strategia di marketing al fine di renderla mobile-friendly.

 

1. Rendi responsive siti internet, email e landing page

 

E’ stato detto migliaia di volte ma non fa mai male ripeterlo: un numero sempre più elevato di utenti è costantemente collegato alla rete grazie a smartphone e tablet, per cui è diventato imprescindibile ottimizzare le proprie comunicazioni per il mobile. Assicurati che le tue campagne email siano perfettamente visualizzabili su ogni tipo di device indipendentemente dalla grandezza dello schermo e dalla risoluzione. Ad oggi esistono 3 tipi di design responsive:

Fluid design: il design utile ad adattare un template desktop formato da una singola colonna. Le immagini vengono ridimensionate al numero di pixel desiderati a seconda della dimensione dello schermo dei device mobile. I testi a loro volta vengono resi leggibili distribuendoli fino al limite dello schermo. Il fluid design è, fra le tre, la modalità di adattamento più elementare, pertanto è applicabile a layout semplici.

Adaptive design: comporta versioni di template differenti a seconda dei vari dispositivi di visualizzazione desktop e mobile. L’email verrà ridisegnata e ottimizzata usando un layout fisso che si accorda in maniera predefinita alla grandezza dello schermo. In questo modo il template si aggiusta solamente e non è dinamico. In ogni caso l’adaptive design rappresenta sicuramente un’evoluzione del fluid design ma richiede un maggiore sforzo nella fase di realizzazione.

Contrariamente all’adaptive design, i Template responsive si adattano perfettamente a qualsiasi dispositivo in modo flessibile e dinamico. Immagini, pulsanti e testi variano la loro dimensione in modo tale che la loro visualizzazione risulti sempre ottimizzata. Inoltre, tutti gli elementi possono essere visualizzati o nascosti a piacere richiedendo così lo sviluppo di un solo template. In ogni caso è bene ricordare che oltre alle campagne e ai siti web devono essere ottimizzati per il mobile marketing anche landing page e banner.

 

2. Collega i canali online e offline con il marketing mobile

 

Per avere successo è importante stabilire una connessione fra i canali on e offline e lanciare campagne integrate. Dalle ultime statistiche è risultato infatti che un quarto dei consumatori scannerizza codici QR e codici a barre per ottenere maggiori informazioni sui prodotti. Sfrutta questo potenziale e invoglia i consumatori a mantenersi in contatto con il tuo brand online a partire dagli store fisici. Invita i clienti a visitare il tuo sito proponendo offerte vantaggiose: così facendo aumenterai il numero degli iscritti alla newsletter.

Ad esempio, potresti lanciare offerte speciali fruibili esclusivamente sul sito o dare il via a competizioni online tramite i codici QR presenti sui prodotti nel tuo negozio fisico. Un esempio utile a mostrare l’efficacia dell’integrazione dei canali on e offline è rappresentato da Starbucks: l’azienda ha sfruttato le potenzialità di QR code, email, SMS e mobile payment contemporaneamente.

La tua newsletter può inoltre essere sponsorizzata in negozio, permettendo ai clienti di registrarsi direttamente da smartphone. Oppure potresti usare Interactive Virtual Store per aumentare le vendite: l’acquirente potenziale potrà ordinare online tramite il QR code presente sul prodotto in negozio.

Vale anche anche il contrario: contatti il tuo target group online e invii offerte eccezionali per incrementare le visite nello store fisico. Un esempio? I coupon inviati tramite email. Il destinatario potrà stamparli e portarli con sè in negozio oppure mostrarli direttamente dallo smartphone. I clienti saranno entusiasti dell’offerta e tu aumenterai i profitti.

 

3. Sfrutta le app

 

Le app garantiscono una serie di vantaggi, prima fra tutti la possibilità di accedere ai dati dei clienti tramite nuovi dispositivi e creare così le basi per comunicazioni pubblicitarie future. Il mobile inoltre rappresenta un nuovo canale di interazione con i clienti, previa la loro autorizzazione a venire contattati. Attraverso la cosiddetta tecnologia push, ad esempio “iBeacon”, i consumatori possono entrare in contatto con i brand direttamente nei negozi. Le app offrono poi la possibilità di digitalizzare una parte del processo d’acquisto, ad esempio attraverso RFID, QR code e servizi di pagamento mobile. In questo modo il contatto diretto con il cliente potrà essere mantenuto regolarmente e sarai in grado di inviare contenuti rilevanti in qualsiasi momento per attirare l’attenzione sulle tue attività di marketing. Le app sono diventate così un nuovo e potente strumento all’interno del marketing mix, è innegabile.

 

4. Raccogli i dati e usali per attività mobile

 

Per invogliare i clienti a conoscere le tue offerte è necessario possedere innanzitutto una solida base di dati, raccolti con una ratio ben precisa e finalizzata ai tuoi obiettivi oltre che analizzati correttamente per trarne il massimo beneficio. Sarà poi necessario integrarli per campagne e comunicazioni di marketing future.
Oltre alle informazioni che hai già registrato nel CRM e in tutti gli altri sistemi, dovresti raccogliere informazioni circa gli interessi dei tuoi clienti attraverso attività di marketing mirate. E’ l’unica soluzione per inviare il messaggio giusto al momento giusto ai tuoi destinatari. Una delle opportunità per ottenere nuovi ed interessanti insight sui tuoi clienti è rappresentata da smartphone, preference center sui siti web e social network. In quest’ultimo caso potresti porre un’interessante domanda ai fan del tuo brand e analizzare le varie risposte ricevute, oltre ovviamente a controllare i commenti sulla tua azienda e sui competitor.

 

5. Vai a prendere i clienti direttamente a casa

 

Per migliorare l’esperienza dei clienti puoi lanciare campagne event-based tramite i canali mobile. Le offerte location-based infatti offrono l’opportunità di attirare maggiormente l’attenzione del tuo target basando il proprio punto di forza sull’effettiva vicinanza dei luoghi di acquisto alla residenza del cliente.

In questo modo una catena di ristoranti potrebbe informare i potenziali avventori su happy hour, offerte speciali, indicazioni per il ristorante più vicino e orari di apertura, il tutto tramite Augmented Reality. Potresti inoltre ideare un programma di alta fedeltà disponibile anche su dispositivi mobile, offrendo premi dopo la decima visita al tuo negozio o dopo il superamento di una data soglia di spesa.

Un’esperienza di marketing integrata è essenziale per il successo delle tue campagne, per questo motivo dovresti dedicarti non solo ad attività mobile a breve termine ma anche, se non soprattutto, alla pianificazione di una strategia a lungo termine. Sfrutta le opportunità offerte dal mobile!

 



Marketing

numero di 23/07/2014
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Continua a sfogliare per il prossimo articolo -->

*/ ?>