Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 09/07/2014
Cover story

Oltre il monitoraggio video: migliorare l'efficienza dei punti vendita. E non solo

Ceravolo (Canon): Una soluzione a disposizione di retailer, fiere, operatori di logistica. In ogni luogo o occasione ci siano da gestire flussi di pubblico importanti e sempre con una logica di marketing 

 

Superare il concetto di monitoraggio tramite videocamere per la sola sicurezza, ma sfruttarlo per migliorare i servizi. Questa è la mission che Canon Business Imaging Intelligence e Discovery Reply si sono dati, proprio per mettere a fattor comune una serie di tecnologie e copetenze e creare una soluzione innovativa.

"L'ingresso di Canon nel mercato della sicurezza e della gestione del dato di videoanalisi era un passo dovuto - ha dichiarato Massimiliano Ceravolo, alla guida del gruppo Pro Imaging di Canon Italia - e l'abbiamo fatto attraverso una collaborazione tra Canon Italia e Discovery Reply. La soluzione si chiama Business Image Intelligence e nasce con l'obiettivo di portare nel mondo retailing una soluzione che unisce quelli che sono i classici componenti della sicurezza con la videoanalisi. Sempre di più, nell'epoca dei Big Data, siamo consci del fatto che i dati sono utili per andare a intecettare proposizioni e azioni di marketing che possano migliorare l'efficienza ei punti vendita. Da questo punto chiave siamo partiti come Canon e abbiamo chiamato all'appello Reply, azienda italiana molto attiva nel settore dell'integrazione dei sistemi e abbiamo sviluppato un software che restituisce queste capacità attraverso questa soluzione".

La proposta Canon/Discovery Reply con Business Imaging Intelligence offre la possibilità di avere analisi sia quantitative sia qualitative, anche se nella prima fase di startup ci si basa su dati quantitativi. Si tratta di una soluzione che misura l’ambiente, permette un monitoraggio di una o più zone specifiche, e legge, senza memorizzare, i fotogrammi per individuare i comportamenti delle persone che, per motivi di privacy, non vengono riconosciute. L'analisi dei comportamenti consente di effettuare delle ottimizzazioni degli spazi espositivi, valutanto i percorsi e i movimenti comportamentali. La soluzione viene posta nei punti vendita creando una serie di modelli di comportamento che poi vengono confrontati con le sagome delle persone, o degli oggetti, come le auto nei parcheggi, per fornire una serie di parametri che offrono una lettura dei movimenti e quindi ragionamenti su come sarebbe possibile migliorare certe situazioni. Le logiche sono quelle del marketing, ossia valutare i comportamenti. L’acquisizione dei dati avviene utilizzando le network camere di Canon, mentre il software gestionale di Discovery Reply si occupa di analizzare i dati in funzione delle esigenze di business.

"Vengono processati tutti i dati di movimento dei clienti in un punto vendita  - ha proseguito Ceravolo - i percorsi, le zone ‘fredde’ e ‘calde’, ossia quelle più o meno frequentate e si possono incrociare i dati dei percorsi con quelli dei tempi di permanenza o di concentrazione in alcune di queste. Si analizza quindi la pedonabilità della struttura nel suo complesso per avere a disposizione una metrica che permetta di valutare la reale redditività del metro lineare (o di quello quadrato) di un esercizio o di un’infrastruttura. Partiamo da un settore specifico, quello del retailer, ma l'obiettivo di entrambe le aziende è allargare la destinazione di questa soluzione a settori verticali dove sarà possibile portare questa applicazione. Nel senso che nello sviluppo e nel progettare questa soluzione ci siamo subito resi conto che non è soltanto il mondo retail quello che puo' godere dell'interesse di questa operazione, ma ci sono altri settori come quello fieristico o congressuale e dove ci sono da gestire flussi di pubblico importanti e diventa interessante monitorare il comportamento del pubblico per determinare una serie di variazioni o di metodi che all'interno di aziende o di enti potrebbe essere utili nel creare una nuova efficienza, un nuovo livello di conoscenza o un nuovo livello operativo. Si parte con il retailer ma presto toccheremo settori come il trasporto, il congressuale, il mondo degli hotel. Il flusso di pubblico è la chioave di apertura per determinare l'ingresso in settori diversifricati".

"Reply è un'azienda votata all'innovazione - ha dichiarato Riccardo Savarè, Discovery Reply - parola chiave di questi anni e in quest'ultimo anno Big Data e Business Intelligence sono diventate parole che vanno oltre la moda, ma occasioni di business. Quest'opportunità che Canon ci ha presentato di collaborare su quest'iniziativa va a convergere con l'esperienza specifica del nostro gruppo di lavoro che è legata ai contenuti digitali e quindi al mondo del video con le parole chiave di innovation legate al Big Data. L'analisi dei flussi video, che sono nel nostro DNA, viene ottenuta mediante aggregazione di flussi formativi diversi e su flussi informativi apparentemente disaggregati si costruisce dell'intelligenza e si costruisce un'informazione con del valore aggiunte che diventano dei KPI, dei misuratori per i responsabili degli store, piuttosto che per gli spazi pubblici in cui è necessario valutare il flusso di comportamento e di persone. In questo crediamo che come Discovery Reply possiamo completare l'offerta e l'ambizione che Canon ha messo in questa soluzione, mettendo la miglior qualità possibile su quella che è la componente software della soluzione stessa. Un tipico progetto di questo genere è molto semplice, consiste di fatto nell'installare un certo numero di camere necessarie per coprire lo spazio di interesse. Si tratta di camere che sono in grado di veicolare il flusso di dati su un unità elaborativa che, grazie a un'applicazione software, crea tutti questi misuratori facilmente consultabili e confrontabili, con degli istogrammi, torte, mettendo a confronto giornate diverse, mesi diversi, orari diversi per avere una chiara visione di tutto quello che è avvenuto nell'area che monitoriamo".

 



Cover story

numero di 09/07/2014
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Sfoglia il prossimo articolo -->

*/ ?>