Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 02/07/2014
Fare Business

Gli sviluppatori devono perfezionare i test delle app
Balasubramanian (ITC Infotech): Con i tablet proiettati a superare la vendita dei tradizionali PC entro il 2015, gli sviluppatori di telefonia mobile devono constantemente aggiornare le loro tecniche di collaudo

Secondo la societa’ di ricerche di mercato ITD (International Data Corporation) il tasso di crescita annuale composto nel mercato dei tablet e’ destinato quest’anno a salire del 19,4%, un dato che pone i dispositivi mobili, inclusi i modelli 2-in-1s, sulla buona strada per superare le vendite dei pc entro la fine del prossimo anno. La societa’ di ricerca Gartner ritiene addirittura che il sorpasso dei tablet sui Pc sia gia’ avvenuto per la prima volta lo scorso anno. Il gran numero di nuovi dispositivi mobili sul mercato ha portato, inoltre, ad un enorme aumento di download delle app, settore che prevede di raggiungere il valore di 267 miliardi dollari entro il 2017.

"Il boom del numero di applicazioni e dispositivi mobili ha avuto un effetto profondo sul ruolo dei sviluppatori delle app, che ora sono tenuti a verificare non solo la funzionalità della app, ma anche una vasta gamma di altri settori", afferma Vijay Balasubramanian, direttore generale del dipartimento della verifica dei servizi presso ITC Infotech. Quest’ultima è una compagnia indiana che offre servizi e soluzioni nel campo dell’information technology ad aziende di tutto il mondo.

“Sono lontani i giorni – prosegue Balasubramanian – in cui si sviluppava un applicazione per un solo dispositivo, browser o gestore telefonico. Con l’avvento dell’“Internet of things” e di cosi’ tanti prodotti connessi con i tablet, le app devono essere molto piu’ flessibili per soddisfare la domanda”.

Ciò significa che gli sviluppatori di telefonia mobile devono effettuare un insieme di test piu’ dettagliati prima di poter lanciare il loro prodotto sul mercato. Ad esempio, devono verificare la compatibilita’ dell’app con il dispositivo e la sua usabilita’ per diverse piattaforme. L’utilizzo del metodo del crowd-sourcing e l’automatizzazione del test di regressione deve avvenire su scala piu’ ampia. I test standard come le prove di carico e di prestazioni non sono piu’ sufficienti nel caso delle applicazioni mobile, che richiedono invece differenti tipologie di test.

“I tester – spiega Balasubramaniam - richiedono degli strumenti piu’ efficaci e l’industria deve migliorare costantemente se stessa per soddisfare queste richieste. In particolare, le aziende che si occupano di svolgere i test hanno dovuto spendere ingenti somme di denaro nella creazione di laboratori dedicati al collaudo delle app, proprio a causa della vasta gamma di dispositivi e piattaforme disponibili. La verifica della compatibilita’ degli innumerevoli dispositivi e piattaforme attualmente presenti sul mercato e’ un problema che deve essere affrontato”.

La quantita’ di strumenti e tecniche necessarie per i test è stata aumentata per affrontare la sfida. Simulatori ed emulatori sono fondamentali per la prima fase dello sviluppo, mentre le soluzioni che si basano sul cloud sono spesso necessarie per i test di compatibilità dei dispositivi e delle piattaforme. Tutte le funzionalita’ del software devono essere provate in modo tale da avere una visione realistica della sua prestazione. Strumenti di crowdsourcing come l’U test per verificare l’usabilita’ e gli emulatori WAN per i test di simulazione su reti con condizioni diverse, sono parti fondamentali del collaudo delle app, in quanto forniscono all’utilizzatore finale un punto di vista indispensabile.



Fare Business

numero di 02/07/2014
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Sfoglia il prossimo articolo -->

*/ ?>