Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 11/06/2014
Fare Business

Cambio valutario piu' facile per le aziende italiane
Gelis (Kantox): La nostra innovativa piattaforma offre alle PMI e alle società a media capitalizzazione una soluzione trasparente, senza passare dalle banche, per chiudere le operazioni alle condizioni solitamente appannaggio delle grandi imprese

Per le aziende che fanno dell'export il loro core business, il cambio delle valute può rappresentare un problema. In quest'ambito, Kantox - azienda pioniera nel mercato Forex che offre alle PMI e alle società a media capitalizzazione la possibilità di cambiare valuta attraverso una piattaforma di trading peer-to-peer (P2P) o in ogni caso alle condizioni da wholesale market - ha annunciato la propria espansione in Europa a seguito del round di finanziamento di 6,5 milioni di euro avvenuto lo scorso febbraio.
L'annuncio arriva dopo due anni di straordinario successo per Kantox, che prevede di processare oltre 1 miliardo di euro di transazioni nel 2014.
Sin dal lancio avvenuto nel 2011 e grazie ad un investimento iniziale di 1 milione di euro stanziato nel 2012, Kantox ha costruito un portafoglio di oltre 500 clienti in tutta Europa, ha ampliato il team passando da due a 45 dipendenti ed oggi offre alle aziende la possibilità di fare trading in oltre 25 valute. Il suo portafoglio clienti fatto di PMI e società a media capitalizzazione abbraccia oggi oltre quindici settori industriali, tra i quali: retail, tecnologia, farmaceutico, media, editoria e manifatturiero.
Kantox ha rafforzato la propria strategia grazie alla recente costituzione di un Advisory Board europeo che vanta la collaborazione di tre figure chiave del settore. Il fine è quello di spingere ulteriormente l'azienda verso il raggiungimento del proprio obiettivo di offrire ai clienti un?alternativa redditizia e trasparente rispetto a fare trading di valuta attraverso banche e broker. L'Advisory Board è formato da Claire Bridel, ex Chief Operating Officer EMEA della banca d'investimenti francese Natixis CIB; da Magnus Lind, presidente di Treasury Peer, e da François Masquelier, vice presidente della European Association of Corporate Treasurers. Il board si riunirà su base semestrale per valutare i cambiamenti previsti per il settore, in modo da assicurare a Kantox di essere sempre un passo avanti rispetto ai trend del mercato del cambio valutario e di continuare a offrire ai propri clienti un servizio all'avanguardia.
"Entusiasti di aver ricevuto questo ultimo round di finanziamento, non vediamo l'ora di continuare l'espansione dei nostri team locali in Italia, Germania, Francia, Spagna e Regno Unito", ha affermato Philippe Gelis, CEO di Kantox. "Oggi ci avvaliamo già di un team di sales executive in Italia, a testimonianza del grande e sempre crescente potenziale di mercato che vediamo in questo Paese, in particolare nel Nord che è un hub di crescente importanza per quanto riguarda l'export".
Questo slancio non è passato inosservato nel settore, tanto che Kantox è stata recentemente inserita da The European Tech5 tra le giovani aziende tech a più rapida crescita in Europa tra il 2011 e il 2013.
"Internet fornisce alle PMI opportunità senza precedenti per il commercio internazionale", commenta Gelis. "La volatilità dei cambi e l'impossibilità di implementare coperture rappresentano alcuni dei principali ostacoli che queste aziende devono affrontare nel momento in cui puntano lo sguardo oltre i confini nazionali: noi intendiamo aiutarle a superare queste barriere e ad ottenere il massimo. Negli ultimi anni abbiamo assistito a importanti cambiamenti nel mercato bancario e dei servizi finanziari e oggi sia i consumatori sia le aziende sono ansiose di trovare soluzioni alternative non bancarie".

Kantox si fonda proprio sulla convinzione che le aziende "di qualunque dimensione" dovrebbero avere diritto ad un servizio di cambio valuta equo e trasparente, che eviti le commissioni alte (e spesso nascoste) applicate dalle banche e dai broker. "La piattaforma", conclude Gelis, "mostra i tassi ufficiali di mercato e fornisce alle aziende l'opportunità di incontrare in maniera diretta altre aziende attraverso il modello P2P, in modo da soddisfare al miglior tasso le loro esigenze di cambio valutario. L'Advisory Board è per Kantox una vera pietra miliare: il livello dei professionisti che siamo stati in grado di attrarre è testimonianza del crescente impatto dei player del settore FinTech nel mercato europeo".



Fare Business

numero di 11/06/2014
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Continua a sfogliare per il prossimo articolo -->