Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 16/04/2014
Fare Business

L'incapacita' di affrontare le barriere commerciali mette a rischio il progresso economico e sociale
Il World Economic Forum’s Global Enabling Trade Report 2014 indica che i mercati emergenti hanno ancora molta strada da fare per attuare riforme commerciali concrete. Italia al 47° posto

Gli ostacoli al commercio frenano la ripresa economica globale. Molti governi non stanno ancora attuando le riforme che potrebbero avere un effetto di vasta portata su crescita e progresso sociale. Sono le conclusioni cui è giunto il World Economic Forum’s Global Enabling Trade Report 2014 di recente pubblicazione.
Il rapporto indica che le grandi economie emergenti di tutto il mondo devono affrontare sfide enormi, per cercare di attivare scambi e progressi per la prossima fase del loro sviluppo. Tra i BRIC, la Cina, il più grande esportatore del mondo, si classifica 54esima su 138 economie, alcuni posti prima del Sud Africa (59°).
Il Brasile (86°), India (96°) e la Federazione Russa (105°) appaiono nella metà inferiore della classifica. La Turchia (56a) conduce il gruppo dei MINT, davanti Indonesia (58°) e Messico (61°). La Nigeria (124) è vicina al fondo. L’italia per il 2014 si piazza al 47° posto.
Le barriere comuni agli scambi nel mondo in via di sviluppo ed emergenti comprendono la burocrazia alle frontiere, la corruzione, l'inadeguatezza delle infrastrutture, e bassi livelli di sicurezza. Tra le economie avanzate, la maggior parte applicano tariffe basse di importazione, ma alcune, come la Svizzera, la Norvegia e gli Stati membri dell'UE, hanno regimi tariffari complessi che sono difficili da passare e agiscono anch’essi come barriere al commercio.
La buona notizia è che alcune di queste barriere, come per esempio le inefficienze legate all’abbattimento dei confini, possono essere rimosse in tempi relativamente brevi, a basso costo e con capitale politico limitato. Il report indica una serie di storie di successo, tra cui Cile (8°), Malaysia (25°) e Mauritius (29°), che sono stati in grado di migliorare notevolmente la loro posizione attraverso riforme e investimenti mirati.
Il Global Enabling Trade Report 2014 valuta la performance di 138 economie, in quattro aree: l'accesso al mercato; amministrazione di frontiera, le infrastrutture e l'ambiente operativo. Al top della classifica, l'indice incorona Singapore, Hong Kong SAR, e Olanda come i Paesi di maggior successo in termini di abilitazione al commercio.
"Dopo diversi anni difficili cercando di migliorare il Doha Round, il pacchetto Bali, incentrato sul Trade Facilitation Agreement, fornisce una finestra perticolrmente necessaria per concentrarsi sull'eliminazione degli ostacoli pratici agli scambi. In questa luce, crediamo che le misure uniche del report aiuteranno i leader ad identificare le politiche e le aree di miglioramento", ha affermato Espen Barth Eide, Managing Director del World Economic Forum.
La valutazione si basa sull’Enabling Trade Index, una metodologia che indica la misura in cui le economie hanno al loro interno istituzioni, politiche, infrastrutture e servizi che facilitano la libera circolazione delle merci oltre i confini e alla loro destinazione. Questi elementi commerciali sono organizzati in sette fattori: 1) l'accesso al mercato interno; 2) l'accesso al mercato estero; 3) l'efficienza e la trasparenza dell'amministrazione di frontiera; 4) la disponibilità e la qualità delle infrastrutture di trasporto; 5) la disponibilità e la qualità dei servizi di trasporto; 6) la disponibilità e l'uso dell’ICT; e 7) l’ambiente operativo.

Per questa quinta edizione del report, il quadro è stato migliorato e arricchito con una serie di nuovi indicatori.
Per misurare questi vari aspetti, 56 nuovi indicatori individuali sono stati rilevati da varie organizzazioni, tra cui l’International Trade Centre, il World Trade Organization, la United Nations Conference on Trade and Development, la World Bank, al Global Express Association, così come la World Economic Forum’s Executive Opinion Survey.

Il report completo è disponibile qui:
http://www.weforum.org/reports/global-enabling-trade-report-2014  



Fare Business

numero di 16/04/2014
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Continua a sfogliare per il prossimo articolo -->