Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 02/04/2014
Finanza e investimenti

A febbraio ancora negativa la domanda di prestiti da parte delle famiglie (-7,9%)
Secondo il Barometro CRIF, negli ultimi 12 mesi nessun segnale di crescita

Lo sviluppo del credito alle famiglie appare ancora fortemente condizionato dall’incertezza del quadro macroeconomico e, anche a inizio 2014, si conferma il trend negativo che ha caratterizzato l’intero 2013. Confrontando il numero delle richieste di prestiti (nell’aggregato di prestiti personali più quelli finalizzati) rilevato nel mese di febbraio con quello del corrispondente mese del 2013 si registra, infatti, una flessione del -7,9% che va ad aggiungersi ai dati negativi rilevati nei precedenti 11 mesi.
Anche la rappresentazione grafica consente di rilevare a vista d’occhio la virata in negativo della domanda di prestiti a partire dall’inizio del 2013.
Entrando maggiormente nel dettaglio, il secondo grafico  mette a confronto l’andamento della domanda di prestiti personali e di prestiti finalizzati (sempre considerando i dati ponderati sui giorni lavorativi), evidenziando una dinamica più irregolare ed una maggiore accentuazione da parte dei prestiti finalizzati.
Nello specifico, nel mese di febbraio 2014 i prestiti finalizzati hanno fatto segnare un calo del -11,0% rispetto al corrispondente mese del 2013 mentre per i prestiti personali il numero delle richieste è calato del -4,1%.
Dalle ultime rilevazioni presentate nel Barometro CRIF emerge anche che a febbraio 2014, nel complesso dei prestiti personali più finalizzati, l’importo medio delle richieste è stato pari a 8.168 euro, in crescita rispetto al valore registrato nello stesso mese del 2013 (7.839 euro).

Più in dettaglio, per i prestiti finalizzati l’importo medio è stato pari a 4.975 euro (+8,2% rispetto a febbraio 2013) mentre per i prestiti personali la media si è assestata a 11.727 euro, sostanzialmente in linea con il valore registrato a febbraio 2013, che era stato pari a 11.734 euro.



Finanza e investimenti

numero di 02/04/2014
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Continua a sfogliare per il prossimo articolo -->