Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 19/03/2014
Marketing

MyCARD la prima “money saving card” per il welfare aziendale delle PMI
Le aziende possono regalare ai propri dipendenti la possibilità di accedere ad un network territoriale (composto da esercizi commerciali di differenti settori) presso il quale si ottengono sconti e promozioni

Welfare Company (Società controllata di QUI!Group Spa), primo ed unico operatore a capitale interamente italiano specializzato nella gestione di servizi di supporto per il Welfare Aziendale (piattaforme web dedicate, Buoni Acquisto e servizi di Maggiordomo in azienda), amplia ulteriormente la sua offerta lanciando MyCARD, la prima carta sconti nazionale tax free dedicata soprattutto ai Piani di Welfare Aziendale delle PMI.
Come funziona? In modo molto semplice: le aziende, acquistando MyCARD, possono regalare ai propri dipendenti la possibilità di accedere ad un network territoriale (composto da esercizi commerciali di differenti settori, ulteriormente ampliabile on demand) presso il quale, con la semplice esibizione di MyCARD, si ottengono sconti e promozioni espressamente concordati in favore dei lavoratori e delle loro famiglie. Gli sconti sono compresi in una “forbice” che va dal 5% al 30%. La Rete MyCARD include palestre, supermercati, negozi di abbigliamento, negozi specializzati per l’infanzia, ottici ed anche studi medici ed odontoiatrici.

Una soluzione semplice che ama la libertà

Uno strumento come MyCARD è molto più conveniente rispetto al tradizionale intervento aziendale una tantum (il cosiddetto “carrello della spesa”, ossia un “pacco viveri” con generi di alimentari vari): infatti, l’entità degli sconti riconosciuti ai possessori di MyCARD e la possibilità di avvalersene senza limiti di tempo e di ripetizione dell’utilizzazione, assicura al suo possessore performance (in termini di risparmio) nettamente superiori, sia rispetto al valore del “carrello” concesso dall’azienda, sia rispetto alla sua composizione (che con MyCARD è lasciata interamente alla libera decisione del dipendente sulla base delle sue necessità).
Inoltre, MyCARD, rispetto a soluzioni diverse, ha un inquadramento fiscale che non impatta sulla franchigia del fringe benefit (fissata in €. 258,23 annui) che, in tal modo, resta disponibile per altri interventi di sostegno del potere di spesa dei Lavoratori dipendenti. Tra questi, con l’effetto di incrementare il sostegno alla “quarta settimana”, è possibile abbinare MyCARD all’utilizzazione di MyVOUCHER, il Buono Acquisto emesso da Welfare Company accettato in oltre cento “catene” di supermercati e in migliaia di negozi retail di moltissimi tra i principali marchi nazionali ed internazionali presenti in Italia.

MyCARD sarà utilizzata anche nel quadro dei Piani di Welfare Aziendale che l’impresa milanese, sta realizzando per i propri clienti ed arricchirà l’offerta nazionale di ReteIndustria, la rete di convenzioni dedicate alle aziende iscritte a Confindustria che, per i servizi di Welfare Aziendale, ha individuato in Welfare Company il provider nazionale di riferimento.



Marketing

numero di 19/03/2014
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Continua a sfogliare per il prossimo articolo -->

*/ ?>