Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 12/03/2014
Marketing

Milc rilancia il Made in Italy con sei video del pensiero laterale
L’agenzia di comunicazione di Siena racconta con una campagna video le eccellenze produttive italiane: i rubinetti, gli occhiali, la pasta, le piastrelle e le scarpe. Italia Caput Mundi diventerà anche un libro

Le eccellenze produttive italiane come “non l’avete mai viste”. Milc, agenzia di comunicazione di Siena, rilancia il Made in Italy con 6 video che raccontano i prodotti leader del Bel Paese in modo originale e creativo. Prosegue così Italia Caput Mundi, il progetto di Milc nato per far conoscere e valorizzare le eccellenze produttive italiane. Non solo cibo, moda e vino, ma ben 250 prodotti e oltre 4500 aziende che li producono, tutti rigorosamente made in Italy, portati alla luce dall’agenzia di comunicazione senese e illustrati in una mappa delle eccellenze su http://www.italiacaputmundi.it . Sei video, realizzati da Milc in collaborazione con Moviement HD e Ninja Marketing, per raccontare i prodotti italiani che si collocano ai vertici dell’export mondiale. La prima sorpresa dell’approccio utilizzato dei pubblicitari senesi, già autori del libro “Mad in Italy”, è la scoperta che inaspettatamente la leadership italiana, spetta a prodotti come i rubinetti, gli occhiali, la pasta, le piastrelle e le scarpe. In ogni video il meglio dell’industria italiana viene visualizzato attraverso un mix di immagini e infografiche che illustrano come il Made in Italy è il risultato di competenze,conoscenze, innovazione, formazione e sperimentazione.
“Abbiamo voluto utilizzare le immagini – spiega Giampiero Cito, direttore creativo di Milc – perché volevamo ottenere un risultato comunicativo immediato. Oggi la crisi si supera con le idee. Ne eravamo convinti quando, due anni fa, abbiamo lanciato il progetto Mad in Italy per raccontare gli imprenditori “pazzi” che nonostante tutto rimanevano in Italia e lo siamo ancora oggi. Nei sei video abbiamo pensato a uno storytelling d'impresa, basato sulla metodologia di ideazione del pensiero laterale, in modo da affrontare attraverso elementi evocativi, emotivi, simbolici ed esperienze condivisibili, il racconto dei prodotti che fanno grande l’Italia nel Mondo. In questo modo non si descrivere un prodotto ma si costruisce un immaginario nel quale tutti possono riconoscersi. Si crea una storia autentica, perché legata all’artigianalità, al saper fare che fa diventare reale e quindi avvicina il prodotto a chi lo guarda, innescando meccanismi di riconoscimento, senso di appartenenza e orgoglio”.
“Italia Caput Mundi – prosegue Antonio Paolo, strategic planner di Milc – ci ha permesso di indagare il tessuto produttivo italiano, uscendo dai luoghi comuni e dai paradossi. L'Italia, infatti, è il 73° paese del mondo per "facilità" di fare impresa, ma contemporaneamente è il quarto per numero di prodotti leader nell'export mondiale. Ci siamo chiesti da pubblicitari le ragioni e, senza avere la pretesa di individuare soluzioni e paradigmi che appartengono a chi di mestiere fa l’economista, abbiamo scelto di avventurarci lungo la penisola alla ricerca dei punti di forza replicabili delle eccellenze italiane. Un viaggio che presto sarà raccontato nel libro che uscirà per l’editore Rizzoli, dove, nel nostro modo, proponiamo un’analisi del sistema produttivo italiano. Attraverso la metaforica rassegna di mani e piedi, muscoli e ossa, pelle e cuore, fino alla testa, vengono individuati tutti i comparti in cui siamo i numeri 1 (dagli occhiali alle scarpe, dal velluto alla gomma, dalle piastrelle alle sedie, e molti altri) e, al contempo, i valori imprenditoriali che li guidano e che permettono al Made in Italy di funzionare ancora, nonostante tutto”.
“Oggi c'è bisogno di progetti in grado di riportare l'epica al centro dei nostri obiettivi imprenditoriali, culturali e sociali – aggiunge Mirko Pallera, CEO di Ninja Marketing - Dobbiamo sentirci Eroi. E mentre il mondo intorno a noi sembra dirci che non ne vale la pena, perché tanto niente può cambiare e gli altri sono migliori di noi, proprio in questo momento è importante riaffermare con orgoglio la nostra grandezza. E’ con questa consapevolezza che possiamo ribaltare la situazione, senza pensare ai limiti, ma affidandoci allo slancio delle nostre incredibili risorse e capacità. Possiamo risorgere, senza lamentarci, ma lavorando alla realizzazione della immagine che abbiamo scelto di noi. Partiamo da qui, da quello che pensiamo dell'Italia, di Italia Caput Mundi".
“Abbiamo accolto con entusiasmo il progetto di Italia Caput Mundi - spiega Barbara Castelli, responsabile post produzione di Moviement Hd - collaborando alla realizzazione dei video.In questo momento di forte crisi in cui il concetto di Made in Italy viene criticato e ridiscusso dall'opinione pubblica riteniamo importante raccontare le storie dei prodotti fiore all'occhiello dell'industra italiana.Il nostro ruolo e' stato quello di dare vita alle grafiche utilizzando le nostre competenze nell'ambito del montaggio e della motion graphic, ricercando uno stile dinamico e godibile.Il risultato e' un mosaico di filmati che nel loro insieme mostrano le eccellenze italiane apprezzate nel mondo”.

Italia Caput Mundi è un progetto ideato da Milc, in collaborazione con il Master in Comunicazione d’Impresa dell’Università di Siena ed ha ottenuto patrocinio del Ministero dello Sviluppo economico. Partner del progetto sono: Ferpi e TP. Media partner Ninja Marketing.
Il progetto nato per far conoscere e promuovere il lato migliore dell’industria italiana è online sul sito http://www.italiacaputmundi.it e i video realizzati da Moviement HD sono visibili sul Canale YouTube di Mad in Italy all’indirizzo http://www.youtube.com/Madinitalytube




Marketing

numero di 12/03/2014
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Continua a sfogliare per il prossimo articolo -->

*/ ?>