Eurozona: a marzo bilancia commerciale in surplus per 28,2 miliardi


Eurostat ha rilasciato le prime stime relative alla bilancia commerciale dell’Unione europea, sia dell’eurozona per il mese di marzo 2020. Analizziamole nei dettagli.

Eurozona

A marzo, le misure di contenimento COVID-19 ampiamente introdotte dagli Stati membri hanno avuto un impatto significativo sul commercio internazionale di merci. La prima stima per l’export di merci nell'area dell'euro (EA19) verso il resto del mondo nel marzo 2020 è stata di 193,3 miliardi di euro, in calo del 6,2% rispetto a marzo 2019 (206,1 miliardi di euro). L’import dal resto del mondo è stato pari a 165,0 miliardi di euro, in calo del 10,1% rispetto a marzo 2019 (183,5 miliardi). Di conseguenza, l'area dell'euro ha registrato un surplus di 28,2 miliardi nel commercio di beni con il resto del mondo nel marzo 2020, rispetto ai 22,7 miliardi di marzo 2019. Il commercio all'interno dell'area dell'euro è sceso a 153,3 miliardi, in calo del 12,1% rispetto a marzo 2019. Da gennaio a marzo 2020, le esportazioni di merci nell'area dell'euro verso il resto del mondo sono scese a 566,0 miliardi di euro (un calo dell'1,8% rispetto a gennaio-marzo 2019) e le importazioni sono scese a 512,3 miliardi (in calo del 4,1% rispetto a gennaio-marzo 2019). Di conseguenza l'area dell'euro ha registrato un avanzo di 53,7 miliardi, rispetto ai 41,7 miliardi nel periodo gennaio-marzo 2019. Il commercio all'interno dell'area dell'euro è sceso a 480,0 miliardi nel periodo gennaio-marzo 2020, in calo del 4,7% rispetto a gennaio-marzo 2019.

Unione europea

La prima stima per le esportazioni di beni extra-UE nel marzo 2020 è stata di 167,4 miliardi di euro, in calo del 10,2% rispetto a marzo 2019 (186,4 miliardi di euro). Le importazioni dal resto del mondo sono state pari a 145,2 miliardi, in calo del 12,2% rispetto a marzo 2019 (165,4 miliardi). Di conseguenza, l'UE ha registrato un avanzo di 22,2 miliardi nel commercio di beni con il resto del mondo nel marzo 2020, rispetto ai 21,0 miliardi nel marzo 2019. Il commercio intra-UE è sceso a 249,5 miliardi, -7,9% rispetto a marzo 2019. Da gennaio a marzo 2020, le esportazioni di beni extra-UE sono scese a 504,3 miliardi di euro (in calo del 3,2% rispetto a gennaio-marzo 2019) e le importazioni sono scese a 461,6 (in calo del 5,3% rispetto a gennaio-marzo 2019). Di conseguenza, l'UE ha registrato un avanzo 42,7 miliardi, rispetto ai 34,0 miliardi nel periodo gennaio-marzo 2019. Il commercio intra-UE è sceso a 760,1 miliardi nel periodo gennaio-marzo 2020, -2,4% rispetto a gennaio-marzo 2019.




Clicca per ingrandire l'immagine



Scritto da Claudio C. Gandolfo il 15 May 2020 11:21






Iscriviti alla nostra newsletter e resta in contatto con Business Community







Trackback


Le nostre partnership






















Le quotazioni di Mercato sono offerte da Investing.com Italia.


Feed RSS


Le migliori offerte dei prodotti d'elettronica




Gli Indici di Borsa Mondiali in tempo reale sono offerti da Investing.com Italia.



BusinessCommunity.it - Supplemento a Guida Computer e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Il magazine ha cadenza settimanale, esce online il mercoledì mattina alle 7. La redazione posta alcune notizie quotidianamente, senza alcuna cadenza fissa.
Inoltre BusinessCommunity.it realizza la miglior rassegna economico finanziaria sul web, aggiornata in tempo reale.


Cercaci:

© 2009-2020 BusinessCommunity.it. Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154