Eurozona: PIL in aumento dello 0,4% nel I trimestre. Italia +0,1%


Secondo quanto comunicato dall’Eurostat, il PIL destagionalizzato è aumentato dello 0,4% nell'area dell'euro (EA 19) e dello 0,5% nell'UE28 durante il primo trimestre del 2019, rispetto al trimestre precedente. Nel quarto trimestre del 2018, il PIL era cresciuto dello 0,2% nell'area dell'euro e dello 0,3% nell'UE28. Rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente, il PIL destagionalizzato è aumentato dell'1,2% nell'area dell'euro e dell'1,5% nell'UE28 nel primo trimestre del 2019, dopo il +1,2% e +1,5% rispettivamente nel trimestre precedente. Durante il primo trimestre del 2019, il PIL negli Stati Uniti è aumentato dello 0,8% rispetto al trimestre precedente (dopo +0,5% nel quarto trimestre del 2018). Rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente, il PIL è cresciuto del 3,2% (dopo il +3,0% nel trimestre precedente).

Crescita del PIL per Stato membro

Tra gli Stati membri per i quali sono disponibili dati per il primo trimestre del 2019, la Croazia (+1,8%) ha registrato la crescita più elevata rispetto al trimestre precedente, seguita da Ungheria e Polonia (entrambe +1,5%). L’Italia è il fanalino di coda tra i Paesi in crescita con un +0,1%. Una diminuzione è stata osservata in Lettonia (-0,1%). Forse non è un caso che i Paesi in cui il PIL è aumentato maggiormente siano fuori dall’eurozona.

Componenti del PIL e contributi alla crescita

Durante il primo trimestre del 2019, la spesa per consumi delle famiglie è aumentata dello 0,5% sia nell'eurozona sia nell'UE28 (dopo +0,3% e +0,4% rispettivamente nel trimestre precedente). Gli investimenti fissi lordi sono aumentati dell'1,1% nell'area dell'euro e dell'1,3% nell'UE28 (dopo +1,4% e +1,1%). Le esportazioni sono aumentate dello 0,6% nell'area dell'euro e dello 0,5% nell'UE28 (dopo +1,2% e +1,5%). Le importazioni sono aumentate dello 0,4% nell'area dell'euro e dell'1,2% nell'UE28 (dopo +1,2% e +1,3%). La spesa per consumi delle famiglie ha contribuito positivamente alla crescita del PIL sia nell'area dell'euro sia nell'UE28 (+0,3 punti percentuali - pp - in entrambe le zone) e anche il contributo degli investimenti fissi lordi è stato positivo (rispettivamente +0,2 e +0,3 pp) in entrambe le zone. Il contributo del saldo esterno alla crescita del PIL è stato positivo per l'area dell'euro e negativo per l'UE28, mentre il contributo delle variazioni delle scorte è stato negativo per l'area dell'euro (-0,3 pp) e positivo per l'UE28 (+0,1 pp).




Clicca per ingrandire l'immagine



Scritto da Claudio C. Gandolfo il 06 Jun 2019 11:26







Iscriviti alla nostra newsletter e resta in contatto con Business Community







Trackback


Le nostre partnership


























Le quotazioni di Mercato sono offerte da Investing.com Italia.



Feed RSS


Le migliori offerte dei prodotti d'elettronica




Gli Indici di Borsa Mondiali in tempo reale sono offerti da Investing.com Italia.



BusinessCommunity.it - Supplemento a Guida Computer e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Il magazine ha cadenza settimanale, esce online il mercoledì mattina alle 7. La redazione posta alcune notizie quotidianamente, senza alcuna cadenza fissa.
Inoltre BusinessCommunity.it realizza la miglior rassegna economico finanziaria sul web, aggiornata in tempo reale.


Cercaci:

© 2009-2019 BusinessCommunity.it. Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154